venerdì 13 luglio 2018

TWIZEL - L'ALTRA PARTE - Francesca Caldiani

Finalmente ho trovato il momento giusto per leggere questo libro, anche se ora sono in fermento perchè devo avere il seguito tra le mani! Sono davvero felice di aver trovato un libro italiano tanto bello, sono molto scettica sugli autori nostrani di solito (ne apprezzo veramente pochini) e stavolta mi sono dovuta ricredere!

Titolo:  Twizel - L'altra parte
Autore: Francesca Caldiani
Editore: La corte editore
Pagine: 288
Trama: Twizel, Nuova Zelanda.
Tutti si conoscono sin dalla nascita. Per Carly Brooks, sedici anni, il villaggio rappresenta l’inferno in cui è costretta a vivere, vittima del bullismo dei compagni. Eppure ha un segreto: la sua migliore amica è stata Lauren Brydon, ragazza molto popolare morta misteriosamente due anni prima in un incidente sul lago Pukaki. Da allora Carly progetta di risolvere il mistero, ma per farlo è costretta a coinvolgere il fratello gemello di Lauren, Bentley e Oliver Riley, da sempre suo carnefice. La ricerca della verità porta i tre ragazzi sulle sponde del lago, dove tutto è cominciato, che farà loro scoprire che dietro a quelle acque cristalline è nascosta un’altra dimensione, un’altra Twizel. Scopriranno inoltre che la loro vita non è quella che ricordano, che la loro memoria è stata in realtà inculcata da qualcun altro e che ci sono più segreti di quanti ne avrebbero mai immaginati.


__ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __


Non so davvero da dove iniziare a parlare di questo libro perchè lo inizi senza grandi aspettative (scusate, ma ho un sacco di pregiudizi sugli autori fantasy italiani) e invece nel momento in cui entri a Twizel, sin dalle primissime pagine, non riesci più ad uscirne. E' una storia che coinvolge, che inganna, che distorce la realtà, ed esattamente come per i personaggi non riesci più a distinguere verità da bugie. 
Una volta che arrivi alla fine pensi che no, non hai capito nulla, e invece sì, hai proprio capito e siccome il finale viene interrotto piuttosto bruscamente smani dalla voglia di capire e conoscere il dopo.
Ma andiamo con calma, cercherò di non fare spoiler ma è dura, è uno spoiler continuo questo libro.

Carly Brooks abita a Twizel da sempre, e da sempre è vista come la disadattata di turno, sola, senza amici, sempre presa in giro, vista come pazza per ogni sua azione. Eppure Carly aveva un'amica, Lauren, morta misteriosamente in un incidente sul lago Pukaki. Carly sa che non è stato un incedente, se lo sente, così per indagare sulla morte dell'amica coinvolge il suo gemello, Bentley, e il suo migliore amico Oliver. 

Per i tre ragazzi inizia un'avventura alla ricerca della verità, ma quello che scopriranno cambierà per sempre il loro mondo. Al di là del lago infatti c'è un'altra Twizel, più misteriosa, più inquietante e molto più pericolosa, che nasconde bugie e segreti, dove ogni regola conosciuta è capovolta e dove la realtà non è più una cosa concreta.
"Imparerete in fretta che quello che sembra qui non conta niente. Ci sono altre regole. Al Rifugio vi sarà tutto più chiaro."
Ho veramente apprezzato questa storia a partire dall'ambientazione particolare, non avevo mai letto un libro ambientato in Nuova Zelanda e cercando le immagini di questi laghi  me ne sono letteralmente innamorata! Ll'idea dell'Altra parte è qualcosa che non posso spiegarvi per spoiler ma è geniale. C'è questo Rifugio e ci sono varie tipologie di persone con caratteristiche particolari che li differenziano, non avevo mai incontrato una distinzione simile prima, è qualcosa di assolutamente originale
Certo non è facile all'inizio entrare nell'ottica di questo mondo, le leggi che lo governano ti fanno quasi ingarbugliare il cervello, è fumo negli occhi, e mentre leggi non sai davvero più cosa è reale e cosa non lo è, esattamente come non lo sanno i protagonisti.

Mi è piaciuta la storia, e mi sono piaciuti anche i personaggi. Carly, Oliver e Bentley sono quelli che conosciamo meglio ma è davvero possibile conoscerli quando nemmeno loro stessi sanno chi sono? Sono stati manipolati e ingannati, ora si trovano in una dimensione totalmente ignota, con regole non chiare, senza sapere quali sono i loro veri ricordi e senza sapere bene cosa fare in questa situazione nuova. 

L'autrice è stata bravissima a tessere una dimensione come questa, altamente fantascientifica con un pizzico di mistery, non si sa a chi credere, non si capisce quale sia la realtà e di conseguenza la verità. 
Come in ogni YA che si rispetti c'è anche un pizzico di romance, ma anche la storia d'amore è "contaminata" dalle bugie del villain. Chi sono davvero questi ragazzi? Di quale piano fanno parte? Ma soprattutto chi sono i cattivi? E in che modo devono comportarsi? Di chi possono fidarsi? Dovranno fare scelte per riuscire a tornare alla normalità -sempre che la normalità sia mai esistita a Twizel e sempre che sia possibile riemergere.
Carly non sembrava il tipo da ferire qualcuno. Aveva occhi limpidi, realizzò Oliver, di quelli ancora non contaminati dalle scelte sbagliate. Voleva rivederli tali e quali alla fine di quel viaggio. Spettava a lui il compito di rimettere a posto le cose, da quella parte di Twizel prima e dall'altra poi.
Arrivare al finale è davvero un attimo, se all'inizio ti ritrovi un po' spiazzato dalle tante informazioni che compongono questa realtà, una volta allenata la mente ai meccanismi di questo mondo non ci si riesce più a fermare per scoprire le bugie e le verità dell'Altra parte. E anche così, una volta chiuso il libro, si rimane con tantissime questioni aperte, perchè il cliffhanger finale ti fa smaniare dalla voglia di leggere il seguito dato che chiude poco o niente di tutto quello che c'è in ballo.

Sono molto contenta di aver trovato un libro così bello di un'autrice italiana che racconta una storia originale, con uno stile semplice ma creando una trama complessa che si snoda su più livelli e che nonostante tutto ti ci trascina dentro. Non vedo l'ora che esca il secondo libro (la cui cover è stupenda). E se in questo libro siamo annegati nell'Altra parte, nel seguito dovremo -spero- in qualche modo riemergere...

4 commenti:

  1. Risposte
    1. E' bello bello, merito di Jessica se l'ho letto, devo dargliene atto u.u

      Elimina
  2. Beh ma dove sono i ringraziamenti alla sottoscritta che te lo ha fatto conoscere? Eh eh?
    Grazie per la tua opinione comunque u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farò ammenda, ero talmente presa dallo scrivere una recensione breve per non fare spoiler -sai bene la difficoltà odierna di recensire cose senza spoilerare, che cosa ci scrivi poi??- che non ho citato la fonte della conoscenza di questo libro. Dove sta il 2?
      -prego-

      Elimina