lunedì 25 giugno 2018

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - UN PASSO ALLA VOLTA - K.C.Wells

Non sono una fan delle storie con differenza di età, ma c'era qualcosa in questo libro che mi ispirava. Nonostante un inizio un po' assurdo che mi ha dato l'impressione di trovarmi in una favola moderna, posso dire che si è rivelata una lettura interessante, non perfetta, ma decisamente adatta a questo periodo in cui non ho voglia di storie impegnative. 

Titolo:  Un passo alla volta
Titolo originale: Step by step
Autore: K.C.Wells
Editore: Dreamspinner Press Italiano 
Pagine: 253
Data pubblicazione: 26 giugno 2018
Trama: La situazione economica di Jamie è un vero disastro, anche se non è colpa sua, e l’ultima persona che si aspetta d’incontrare per caso in biblioteca è un buon samaritano. Malgrado la sua iniziale diffidenza circa le vere motivazioni di Guy, Jamie capisce in fretta che il suo salvatore è un uomo buono e generoso che, dopo aver avuto fortuna nella vita, non desidera altro che aiutare qualcuno in difficoltà. Il fatto che l’uomo sia gay non è un problema visto che Jamie non è interessato… o almeno così pensa.

Guy è felice di poter aiutare Jamie e i due sembrano andare d’accordo, fino a quando la curiosità del ragazzo non trasforma la loro relazione e Guy si ritrova a guardarlo con occhi diversi. Quella che era iniziata come un’offerta d’aiuto diventa qualcosa di completamente inaspettato…


__ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __


Jamie è un ragazzo ventenne che si ritrova letteralmente senza un posto dove vivere e senza soldi per continuare gli studi nonostante i suoi tre lavori. Per cui quando Guy -uno sconosciuto incontrato in biblioteca- per caso lo sente così disperato al telefono e gli offre aiuto, lui non crede che stia succedendo davvero. Un perfetto sconosciuto gli offre un tetto sopra la testa e soldi per studiare. Il tutto senza nulla in cambio e nessun secondo fine... (anche se... Guy lo ha fatto inizialmente perchè lo aveva scambiato per gay, io mi chiedo, se fosse stato una ragazza gli avrebbe offerto aiuto ugualmente???). 
Sembra troppo bello per essere vero, Guy però pare così affidabile e lui è talmente disperato che accettare l'invito sarà l'unica scelta possibile per Jamie. Ma una volta iniziata la convivenza i due si troveranno tanto simili e affini che la convivenza e l'amicizia diventeranno ben altro. 

Questa è in poche righe la trama che non può non apparire come una favola moderna dove arriva il principe azzurro a salvarti dai guai. Però la vita vera non è fantastica, un perfetto sconosciuto -più grande di te di 18 anni- si offre di salvarti la vita senza nemmeno sapere chi sei? E tu ti ritrovi ad accettare subito facendoti passare quei pochi dubbi iniziali, e anzi, dopo poche pagine è già tutto normale? E in cambio lui non vuole nulla perchè una volta saputo che sei etero gli sta bene aiutare un ragazzo in difficoltà? Insomma, è tutto piuttosto assurdo, decisamente poco credibile e qui stanno tutti i miei dubbi. 
Però.
Sono convinta che quando inizi un libro devi accettare alcune cose che servono a contestualizzare il tutto, in questo caso se ti fai andare bene la situazione poco realistica il tutto poi scorre che è una meraviglia. Addirittura mi sono ricreduta su dei tabù che mi hanno sempre fatto storcere il naso davanti a diversi titoli: la differenza d'età e un uomo con figli. 

Partendo con questa idea di storia quasi "fantastica" (nel senso che non è reale), la lettura si rivela davvero fresca e scorrevole con la giusta dose di sensualità, due uomini che vivono sotto allo stesso tetto e che piano piano si stanno abituando l'uno all'altro è il preludio per una storia carina dove per fortuna non c'è insta-love "insensato" (all'inizio c'è solo attrazione -almeno da parte di uno dei due per l'altro- ma tutto si sviluppa nei giusti tempi).

Jamie è dichiaratamente etero, almeno fino a quando Guy non attira il suo interesse, dopotutto è proprio necessario attribuire etichette ad ogni cosa? Guy in fatto di uomini è decisamente più esperto, ma si era ripromesso di non innamorarsi mai più di un etero, eppure in Jamie c'è qualcosa che lo fa stare terribilmente bene. E non è solo per il fatto che vuole prendersi cura di lui, quello che sente quando lo guarda è totalmente diverso dall'amore che prova per i suoi due figli coetanei di Jamie (questa cosa la tollero davvero poco, un conto è sopportare una differenza di età elevata, un altro è accettare che il tuo uomo ha figli della tua età, non mi va molto giù, mi sentirei a disagio a vivere una cosa del genere).

Ma come detto più volte ho iniziato questo libro con la modalità "favola" e avendo io un debole per le storie d'amore m/m mi sono ritrovata a passare diversi piacevoli giorni in compagnia di due personaggi non indimenticabili magari, ma estremamente interessanti che mi hanno saputo coinvolgere nella loro storia.

Non è un libro poi così originale ed ha un inizio piuttosto assurdo, i personaggi sono interessanti ed è bello seguirli nel percorso che li porterà a cambiare il loro modo di vivere, è il libro perfetto per rilassarsi e leggere qualcosa di poco impegnativo che sappia però intrattenerti. C'è qualche parte leggermente troppo sdolcinata con i tipici clichè del caso, soprattutto nel finale, ma visti nel complesso della lettura easy fanno sorridere.

Se si cerca la classica lettura da ombrellone, quelle che con questo caldo non guastano e ti lasciano soddisfatta senza troppe pretese questo è decisamente il libro adatto. Ho messo tre stelline ma in realtà il voto vero si aggira su 3,2. 

2 commenti:

  1. Beh ma io adoro la cosa dei commenti, fallo ancora!
    E grazie per la tua opinione u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no la prossima la devo fare con i pro e contro!
      Prego, è un piacere esprimere i miei pensieri u.u

      Elimina