venerdì 29 giugno 2018

FIDANZATO DI SCORTA - River Jaymes

Sapete che ho un debole per gli m/m, e ogni tanto mi piace alternarli come letture a quelle solite. In questo periodo estivo poi sono davvero in vena di cose poco impegnative e questo che da tempo stazionava sul kindle mi è sembrato il libro giusto per una lettura leggera. Si è rivelato un bel libro, ma mi aspettavo qualcosa di più. Le 3 stelle poi mi mandano in confusione non so mai come recensirli. Jessica però mi ha consigliato di farlo con i pro e contro come ha iniziato a fare lei per i libri a 3 stelle!

Titolo:  Fidanzato di scorta
Titolo originale: The Backup Boyfriend
Autore: River Jaymes
Editore: Triskell edizioni
Pagine: 220
Trama: Professionalmente parlando, il dottor Alec Johnson ha quasi raggiunto tutti i suoi obiettivi. Insieme al suo ex, il dottor Tyler Hall, è anche il vincitore di un premio a loro destinato per il lavoro che svolgono con i senzatetto. Purtroppo, però, la sua vita privata fa un po’ pena, soprattutto perché ci sono in previsione per lui diversi eventi ai quali dovrà partecipare insieme a Tyler e al suo nuovo fidanzato. Nel tentativo di sollevarsi l’umore, Alec acquista una moto, ma non ha nemmeno idea di come si usi.

Dylan Booth non ha tempo per il dottor “Incapace” e per la sua Harley del 1964, ma nonostante sia un meccanico un po’ arrogante, non riesce a dire di no alla sua richiesta di aiuto.
Dopo aver trascorso la sua adolescenza per le strade e aver perso il suo migliore amico a causa dell’HIV, Dylan decide che dare una mano a quell’uomo impegnato a fare del bene sia il minimo che possa fare.
Ma vedere Alec interagire con il suo ex rende Dylan stranamente protettivo nei suoi confronti, tanto che invece di presentarsi come meccanico dichiara di essere il suo nuovo fidanzato.

L’ex sospetta che Dylan stia mentendo.
Alec sostiene che Dylan sia pazzo.
E Dylan non è sicuro di riuscire a fingere di essere gay.

__ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __

Un libro che si valuta con 3 stelline per me non è una delusione, è un libro interessante e carino che mi ha intrattenuto, tanto da farmi arrivare alla fine con piacere. Però nelle recensioni a 3 stelle c'è sempre un MA, quel qualcosa che non ti fa dare il massimo dei voti. Mettere queste recensioni "in prosa" è davvero difficile, leggendole sembra sempre che si bocci ogni cosa. Facendo una lista di sì e no credo sia più facile gestire queste valutazioni.


COSA MI E' PIACIUTO

1) La trama. Dylan e Alec si conoscono tramite un amico comune quando Alec, che sta soffrendo a causa della rottura col suo ex ed è già stato rimpiazzato dopo nemmeno due mesi, decide di comprarsi una moto per dare una svolta alla sua vita. 
Dylan è un meccanico esperto ed appassionato di moto ed è proprio a lui che si rivolge Alec per le "consulenze". Quando però Alec e Dylan incontrano Tyler (l'ex ragazzo) e Alec si trova decisamente in difficoltà a gestire la situazione, Dylan finge di esser il suo nuovo ragazzo per far ingelosire l'altro, il che porta i due a una frequentazione che da finta diventa sempre più reale. Piccolo inconveniente: Dylan è etero. Ora che sono amici e si vedono più spesso però Alec inizia ad avere fantasie non proprio amichevoli verso Dylan, e Dylan stesso capisce che forse l'amicizia con quel dottore così impacciato nella vita e con le moto non è solo amicizia...
La trama è interessante, è frizzante, non è forse la più originale del mondo, ma funziona perchè incuriosisce, l'amore per finta con amicizia vera che poi diventa altro è sempre una storia che attira, soprattutto se in ballo ci sono ex gelosi. 

2) Lo stile e l'ambientazione. Doppio pov, dialoghi brevi e dinamici, il tutto velato da una buona dose di ironia e sensualità, con temi di base importanti (come i diritti per le unioni gay e il coming out) gestiti in modo giusto mai troppo pressanti ma sempre fondamentali nella storia. Si legge bene, scorre veloce e non ci sono rallentamenti o descrizioni inutili e soprattutto non è sdolcinato!
Meccanico e dottore, con raduni di moto e feste per raccolta fondi sono un contesto perfetto per una storia un po' diversa dal solito.



COSA NON MI E' PIACIUTO

1) La caratterizzazione dei personaggi. Dylan e Alec sono due personaggi che mi sono piaciuti tantissimo, all'inizio mi affascinavano entrambi. L'idea di un meccanico scontroso e rude, allergico alle relazioni ma che non ha problemi a fingersi gay mi è piaciuta, così come mi è piaciuta la sua controparte, un dottore altruista e gentile che lotta per i suoi diritti e quelli dei suoi pazienti ma che quando si tratta della sua vita privata inizia a balbettare e a fare scene mute e imbarazzanti. 
Qualcosa però non ha funzionato durante lo sviluppo della trama, sono arrivata alla fine e mi sono accorta di non essermi affezionata a loro quanto avrei voluto. Il loro rapporto e la loro crescita funziona a livello di storia, ma non mi ha coinvolta così come speravo. Avrei preferito un maggiore approfondimento di Dylan, avendo già il suo pov si poteva gestire in modo diverso, mi è sembrato distaccato, ed è proprio con lui che volevo instaurare un legame.

2) Il finale quasi frettoloso. Questo punto segue un po' il precedente, la trama di base funziona. Ma se da un lato il loro rapporto fisico si sviluppa sin quasi dall'inizio (nei modi e tempi corretti, non è certo una critica), per quello emotivo ci vuole molto più tempo, e ok che ci sta perchè il sesso è una cosa e l'amore un'altra, ma mi è parso concentrato tutto nell'ultima parte del libro. Come se una volta superato lo scoglio del "capire i propri sentimenti" tutto fosse passato, problemi risolti ed epilogo sei mesi dopo. No. Avrei preferito un maggiore dettaglio in questa parte emotiva decisamente più delicata di quella fisica. Ma come dicevo sopra questo dipende anche da come sono caratterizzati i personaggi, maggior approfondimento di Dylan maggior cura nel finale.


Nel complesso non posso lamentarmi di questo libro, perchè è intrigante e anche se non mi ha coinvolta come speravo mi ha comunque tenuto compagnia per diversi giorni in modo piacevole. Ho messo due pro e due contro per cui sarebbe parità, ma i pro sono un pochino più a favore, il voto vero si aggira attorno al 3,3 motivo per cui lascio le 3 stelline, ma sono 3 stelline con il + vicino diciamo.


CARINO

4 commenti:

  1. Sentirti parlare di questo libro mi ha ricordato che dovrei decidermi a continuare la serie! A me non era dispiaciuto per niente, anche se ti do ragione sul finale affrettato! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà il libro mi è piaciuto abbastanza ho dato tre stelle per quei motivi ma non è male e sono curiosa di leggere gli altri due libri della serie, soprattutto il secondo su Tyler! ^_^

      Elimina
  2. Evviva le recensioni a pro e contro che non demoliscono! Comunque io passo a sto giro xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece leggerò anche quelli deglj altri personaggi credo 😏

      Elimina