mercoledì 26 luglio 2017

UNA RAFFINATA TRASGRESSIONE - K.J. Charles

Oggi vi parlo di un libro a cui mi sono approcciata con le più rosee aspettative ma che purtroppo mi ha lasciata un po’ delusa, è una storia molto carina ma credo che questo genere di storici non faccia per me, proprio per il periodo in cui viene ambientato che non mi piace troppo… per fortuna i protagonisti son talmente interessanti da avermi convinta a finirlo per vedere cosa ne sarebbe stato di loro.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Titolo:  Una raffinata trasgressione (Consorzio di gentiluomini #1)
Autore: K.J.Charles
Editore: Triskell Edizioni
Pagine: 271
Trama: Quando apprende di essere l’erede di un’inaspettata fortuna, Harry Vane rinnega il suo passato radicale a favore delle riforme governative e decide di corteggiare la graziosa cugina. Il suo cuore viene però catturato dall’uomo più bello ed elegante che abbia mai incontrato: il dandy che ha il compito di istruirlo nelle buone maniere e nello stile che gli consentiranno di fare il suo ingresso in Società. Il nuovo ruolo che si trova a rivestire richiede conformità, ma Harry non desidera altro che assaggiare il paio di labbra sbagliate.

Dopo aver assistito in prima persona agli orrori di Waterloo, Julius Norreys ha cercato rifugio dietro la maschera raffinata dell’alta società. Ora si interessa unicamente del taglio della propria giacca e della qualità dei propri stivali. Tuttavia, il suo pupillo è talmente scevro dal suo cinismo che gli ispira la prima vera scintilla di desiderio da molti anni a quella parte. Julius non può proteggere Harry dalle peggiori intemperanze della società, ma insieme possono sopportare il prezzo della passione.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
 
Harry Vane è figlio di due rivoluzionari che agli inizi del 1800 si ritrovano a dover fuggire dall’Inghilterra per non finire giustiziati. Anni dopo torna in patria da quegli amici radicali dei genitori che lo accolgono a braccia aperte, ma al suo ritorno scoprirà qualcosa di totalmente inaspettato: in realtà suo padre era un nobile che è stato diseredato dalla famiglia per aver sposato una donna non adeguata, famiglia che ora si ritrova senza altri eredi se non lui e la cugina Verona che sono gli unici in grado di portare avanti la dinastia dei Vane, motivo per cui il nonno ha bisogno di lui.

Harry incontrerà così Julius, un dandy amico di famiglia che avrà il compito di farlo diventare un perfetto gentiluomo per inserirlo ufficialmente in Società. Non sembra un compito affatto facile, Harry ha davvero poche buone maniere per non parlare del buon gusto nell’abbigliamento, sarà una dura sfida per Julius trasformarlo in un uomo raffinato. Questa loro vicinanza forzata li porterà a instaurare un legame che sembra andare oltre alla semplice amicizia ma i rapporti tra gli uomini sono vietati, devono stare attenti e non solo a nascondere la loro relazione perché la società è piena di insidie e solo insieme riusciranno a sopravvivere.
Harry riuscì a trattenersi all’ultimo secondo dall’aggiungere un “signore”. Gli occhi impenetrabili di Mr. Norreys –Julius –incontrarono i suoi nello specchio. Harry fissò lo sguardo sulla superficie del vetro, leggendo la trepidazione sul proprio viso, e qualcosa nell’espressione del damerino cambiò. «Non mordo, questo è certo. E ti insegnerò a presentarti e agire come un gentiluomo, se sei pronto a impegnarti. La domanda è: sei pronto?» Harry osservò le mani capaci di Cyprian che si muovevano veloci attorno alla sua testa, poi le proprie dita indurite dal lavoro, e infine i guanti immacolati, delicati e completamente inutili di Julius. «So lavorare sodo. L’ho sempre fatto. E sarò molto contento di impegnarmi per diventare un gentiluomo.» «Deliziato di sentirlo,» disse l’uomo. «Quindi, non appena ti sarai lasciato alle spalle quell’aria da cane randagio, suggerisco di cominciare.»

Harry è cresciuto nella povertà e col rischio costante di essere braccato dalla polizia, ma quando il nonno gli propone di prenderlo con sé non ci pensa nemmeno a rifiutare la prospettiva di una generosa eredità e di una vita agiata nonostante la differenza di idee politiche con l’aristocrazia. Sarà dura per lui imparare tutte le cose che un gentiluomo deve sapere e adattarsi al loro modo di pensare, dovrà rivoluzionare il suo stile di vita, è giusto rinnegare il suo passato e gli ideali con cui è cresciuto per essere accettato da una società così chiusa?
Il suo ingresso. Stava succedendo dunque. Lui, il figlio degli agitatori sociali, l’assistente del libellista radicale, stava per mescolarsi con alcuni degli uomini che per ventitre anni aveva imparato a detestare, nel cuore dell’alta società, e la speranza di ottenere la loro accettazione era così forte da farlo quasi stare male. 

Per fortuna Julius si rivelerà un bravo insegnante, affascinante e pure un pochino misterioso, molto severo ed esigente.  Harry non potrà fare a meno di invaghirsi da quest’uomo che per fortuna sembra ricambiare ogni giorno di più questo suo sentimento.

Questi due insieme sono stati davvero una coppia bellissima di cui leggere, a cui mi sono affezionata subito. 

Harry ha un po’ l’aria del mascalzone,  è molto goffo, è imperfetto e all'inizio darà davvero del filo da torcere a Julius che nonostante sia così chiuso e riservato dopo un passato sofferto non potrà fare a meno di affezionarsi a questo giovane disgraziato, ricambiando le sue attenzioni fino a innamorarsene perdutamente, lui che per tanti anni è sempre stato isolato dall'affetto e dai legami sia fisici che emotivi finalmente proverà qualcosa che pensava mai avrebbe sperimentato.
La verità era che non si era reso conto di quanto godimento traesse dai momenti in solitudine con Harry fino a che gli altri non erano arrivati e avevano violato il loro isolamento.

Ma la società, così come la povertà, è piena di cattive persone, ogni azione è dettata dal tornaconto di qualcuno ma resta sempre ben celata e loro dovranno tenere gli occhi bene aperti per scoprire chi davvero sono i loro nemici.

I personaggi, anche quelli secondari, sono ben caratterizzati e sono molto interessanti, lo stile è scorrevole e mai pesante e l’autrice descrive egregiamente il periodo e le ambientazioni, ho davvero avuto l'impressione di trovarmi in quei salottini privati e intimi in cui i dandy si ritrovavano a discutere sorseggiando brandy.

Ho però faticato a ingranare con la lettura che all’inizio ho trovato un po’ lenta, e senza una trama troppo delineata, solo dal 40% in poi sono riuscita a essere davvero interessata agli eventi.
Nonostante io legga spesso degli storici devo ammettere che qui non ho amato troppo il periodo, l'ho trovato un po’ noioso (ma non a causa dell'autrice certo), credo che anche questo abbia un po’ influito sul mio giudizio ma ovviamente questo è una cosa molto personale, se al contrario di me siete amanti del periodo storico e di queste ambientazioni sicuramente non potrete fare a meno di innamorarvi di questa storia. 

Alla fine però sono contenta di aver letto questo libro perché la parte di M/M è davvero interessante e piccante al punto giusto, e loro due insieme sono favolosi. Non credo però che continuerò la serie, almeno per ora, essendo libri autoconclusivi mi limito a conoscere la storia di Harry e Julius, non so se potrei sopportare altri gentiluomini in salottini che parlano di politica inglese e non mi forzerei mai a leggere un libro che di partenza so che non mi farà impazzire. 

4 commenti:

  1. ciao sono una nuova follower! Complimenti per il blog, è stupendo! Se ti va ti aspetto da me come lettrice fissa, a presto!

    http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/07/www-wednesday.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta! :)
      Passo subito da te ^_^

      Elimina
  2. Spero di riuscire a leggerlo presto, anche se la parte storica in cui è ambientato non fa impazzire nemmeno me. Però ho letto un altro libro di questa autrice e mi era piaciuto moltissimo. Mi ero ripromessa di continuare la serie o di leggere qualcos'altro di suo, ma ci sono sempre troppe letture interessanti e troppo poco tempo! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà l'autrice mi piace come scrive solo non ho troppo amato questo periodo, credo che per ora lascerò stare gli altri della serie ma magari leggerò altro di suo! :)

      Elimina