lunedì 22 luglio 2019

UN MALEDETTO PER SEMPRE - Bianca Marconero

Buongiorno e buon inizio settimana!
Come promesso torno su questi schermi dopo una settimana di pausa, e posso dire che mi ha fatto bene. Per cui oggi vi parlo del nuovissimo libro di Bianca Marconero, attesissimo sequel de Un maledetto lieto fine, e poi chiudo i battenti del blog fino all'autunno! 

Ma veniamo a noi. Anzi, a Brando e Agnese.

Titolo:  Un maledetto per sempre
Autore: Bianca Marconero
Editore: Self
Pagine: 342
Trama: Cosa sei disposto a fare per la persona che ami?
Cosa sei disposto a fare per ritornare a casa?

Brando e Agnese si sono lasciati. Sono trascorsi tre anni dalla loro separazione. I ricordi sono i loro compagni silenziosi ma entrambi cercano di ricostruire le proprie vite. Brando, dopo le vicende accadute a Montréal, desidera una felicità di base, fatta di amicizia, lavoro e affetti. Mentre consolida il successo della sua band, gli Urban Knights, desidera innamorarsi di nuovo. Quando incontra Penny, una giovane fotografa, si convince di aver trovato la persona che può aggiustare
il suo cuore spezzato.

Agnese vive a Milano e ha un unico obiettivo: proteggere la persona più importante della sua vita. Affronta le difficoltà a testa alta, in fuga dal padre, il senatore Goffredo Altavilla e in lotta continua con Lucio, divenuto ora l’avvocato del senatore.

Dopo una serie di appuntamenti mancati con il destino, Brando ritrova Agnese e scopre l'esistenza di Jacopo. L'incontro fornirà l'occasione per ripartire un'altra volta o sarà l'ennesima caduta verso un finale sbagliato? In che direzione va il "per sempre", quando i segreti del passato diventano troppo ingombranti, quando l'amore deve essere gridato da un palco, quando la fiamma brucia ancora, pronta a divampare, per l’ultima volta?

Capitolo conclusivo della storia di Brando e Agnese, protagonisti di "Un maledetto lieto fine".


martedì 16 luglio 2019

Closed


Niente post ieri e niente WWW domani, per tutta la settimana non avrete mie notizie. E' un periodo un po' complesso e ho bisogno di staccare dal blog. Tornerò presto con la recensione di Bianca Marconero con il suo nuovissimo libro, se tutto va bene ci leggiamo settimana prossima! 

giovedì 11 luglio 2019

LA QUINTA STAGIONE - N.K. Jemisin

Credo che Mondadori stia facendo di tutto per mandare noi lettori sul lastrico, e con me ci riuscirà sicuramente, anche se questo libro tutto sommato costa poco (15€ il prezzo pieno, su Amazon pagato 12 e qualcosa). In più le cover ultimamente sono quelle originali, e quindi la mia libreria sta diventando bellissima, ma sempre più piena (sto pensando ai seguiti di questa serie più Kristoff in settembre...). Ma veniamo a noi.

Titolo: La quinta stagione - La terra spezzata capitolo 1
Titolo originale: The Fifth Season
Autore: N.K. Jemisin
Editore: Mondadori
Anno pubblicazione: 2019
Trama: È iniziata la stagione della fine. Con un’enorme frattura che percorre l’Immoto, l’unico continente del pianeta, da parte a parte, una faglia che sputa tanta cenere da oscurare il cielo per anni. O secoli. Comincia con la morte, con un figlio assassinato e una figlia scomparsa. Comincia con il tradimento e con ferite a lungo sopite che tornano a pulsare.

L’Immoto è da sempre abituato alle catastrofi, alle terribili Quinte Stagioni che ne sconquassano periodicamente le viscere provocando sismi e sconvolgimenti climatici. Quelle Stagioni che gli orogeni sono in grado di prevedere, controllare, provocare. Per questo sono temuti e odiati più della lunga e fredda notte; per questo vengono perseguitati, nascosti, uccisi; o, se sono fortunati, sono presi fin da piccoli e messi sotto la tutela di un Custode, nel Fulcro, e costretti a usare il loro potere per il bene del mondo.

È in questa terra spezzata che si trovano a vivere Damaya, Essun e Syenite, tre orogene legate da un unico destino.

mercoledì 10 luglio 2019

WWW...Wednesday #79

Buon mercoledì, oggi finalmente non mi lamenterò del caldo perché si respira, MA. Mi lamenterò delle letture, perché vuoi per cene/pranzi/concerti/uscite questa settimana ho letto poco e nulla, e nello specifico, sono ancora su La Quinta Stagione. 

lunedì 8 luglio 2019

Mid-Year Freak Out Book Tag

Buongiorno e buon inizio settimana! E' da tempo che non faccio post "riempitivi" come i tag, oltretutto sono impegnata ancora nella lettura de La Quinta Stagione per cui non ho recensioni pronte a breve. 
Cosa c'è di meglio che un bel book tag preso dal blog di Alice?


1) Il libro più bello che hai letto fino ad ora nel 2019.

giovedì 4 luglio 2019

GOOD OMENS [serie tv]

Risultati immagini per good omensOggi vi parlo di una serie tv, capita raramente che "sprechi" tempo per buttar giù due righe su cose che non riguardano i libri, ma in questo caso sono coerente tutto sommato, perché vi parlo di Good Omens che è tratto, appunto, da un libro.
Premessa: non ho letto il libro Buona apocalisse a tutti, mi interessava ma non tanto da dargli precedenza alla serie.

Mi sono buttata su Good Omens primo perché c'era David Tennant, e se amate Doctor Who non potete non amare lui. In più è la mini serie tratta dai libri di due degli autori più particolari e famosi del genere fantasy: Terry Pratchett (che ahimè non ho mai letto) e Neil Gaiman (che ho letto e amato più volte).

Le premesse per 6 bellissime puntate c'erano già tutte. 

Sin dal primo episodio ho capito che questa storia era assurda. Ma è impossibile non amarla. 
Non so come sia fatto il libro, ma la serie è fatta veramente bene. A parte il cast che è perfetto, sia Azraphel che Crowley sono interpretati in modo eccelso da Sheen e Tennant, tutta la trama e lo sviluppo è adeguato, alla fine. All'inizio c'è confusione quasi, vengono date tante informazioni, presentati tutti i personaggi saltando indietro nel tempo apparentemente tutti sconnessi, a casaccio. Eppure, ogni flashback, ogni nuovo personaggio presentato, ogni evento mostrato si ricollega in qualche modo nel disegno finale.

La chiave di lettura è ovviamente ironica e sarcastica. La fine del mondo in questo caso è poco più di un gioco, l'Apocalisse era un piano semplice, lineare, un Anticristo cresciuto in casa di umani che il giorno propizio scatenerà l'Inferno, con tanto di segugio e cavalieri.

Però tutto viene complicato ed ingarbugliato -in modo plateale ma non comico- da un demone, non poi così cattivo, e da un angelo pasticcione, che mandano a gambe all'aria questo piano, cercando nel contempo di salvare il mondo da un bambino demoniaco che non sanno dove sia sparito.

Ma l'assurdità non è finita, perché anche altri stanno cercando di evitare l'Apocalisse, e tutti gli attori di questa impresa si scontrano inconsapevoli, creano nuove situazioni al limiti dell'incredibile. Il mondo è piccolo a quando pare, anche se, a ben vedere, la Strega Agnes Nutter, aveva previsto tutto, ma tutto tutto tutto.

Il ritmo non è particolarmente veloce, può sembrare lento, anche se non è così. Manca poco alla fine del mondo, eppure ognuno dei protagonisti ha il suo piano da seguire. Non pensate di vedere una serie piena di avventura o azione, o meglio ci sono, ma sono in stile British ecco, condite di ironia e sarcasmo, e soprattutto, di QUEEN, e senza fretta e ansia.

Good Omens è un perfetto mix di magia, fede, scherzi del destino, disegni più grandi, coincidenze, streghe, cacciatori di streghe, chiromanti, demoni. Insomma, io l'ho trovata perfetta e non posso che consigliarla a tutti. L'opening poi è stupenda, guardate almeno quella!

mercoledì 3 luglio 2019

WWW...Wednesday #78

Sono sopravvissuta al concerto, ai 40° all'ombra, al sole cocente, ai 40/60 min di fila per entrare, alle varie file per acqua e bagni (per fortuna col biglietto prato 1 avevo bagni appositi con acqua potabile per il mio bicchiere riutilizzabile). E' stato devastante ma molto bello, ho visto gruppi che amo, Eluveitie -mai visti prima- Testament, Amon Amarth e Slipknot invece li avevo già visti tutti una volta, e insomma, è stato bello soprattutto perché gli Amon Amarth sono uno dei miei gruppi preferiti! 
Ma ovviamente ho letto poco, anche a causa del caldo e della mia mini trasferta a Bologna (ah, le code in autostrada e tangenziale perché asfaltano la strada il 28 giugno...). Veniamo quindi alle letture va.