giovedì 12 aprile 2018

TI HO TROVATO FRA LE STELLE - Francesca Zappia

Avete presente quando vedete un certo libro e sentite il bisogno di leggerlo? Vedi la cover, e ti attrae, leggi un paio di recensioni ed è fatta. Lo vuoi. Ed è così che mi sono ritrovata a iniziare la storia di Eliza e dei suoi mostri, una storia da cui non sapevo bene cosa aspettarmi e che si è rivelata una lettura intensa che mi ha assorbito completamente. 

Titolo:  Ti ho trovato fra le stelle
Autore: Francesca Zappia
Titolo originale: Eliza and her monsters
Editore: Giunti Editore
Pagine: 352
Trama: Nel mondo reale, Eliza Mirk è una ragazza timida e solitaria, la strana della scuola. Online, è Lady Constellation, autrice anonima di un webcomic seguito da milioni di follower. Il computer è la sua tana del Bianconiglio, internet è il suo paese delle meraviglie... Eliza è felice così, la sua web community la fa sentire amata e parte di qualcosa di importante, il mondo reale non le interessa.
Poi a scuola arriva Wallace, un ragazzo che scrive fanfiction e non parla con nessuno, ma decide di aprirsi proprio con lei. Insieme a Wallace, Eliza scopre che anche la vita offline vale la pena di essere vissuta. Ma quando accidentalmente la sua identità segreta di Lady Constellation viene svelata al mondo, tutte le sue certezze - online e offline - vanno in frantumi.


__ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __ __

Eliza è una ragazza che vive nel suo mondo fatto di mostri, mondo che lei stessa crea a suo piacimento in quanto creatrice di uno dei web-comic più conosciuti del momento. La sua vita è fatta di computer e disegno, non ha amici nella realtà di casa, non fa sport, non esce mai dalla sua camera, non parla con i genitori, snobba i fratellini, soffre di ansie e paure del mondo reale. Si identifica completamente con il suo fumetto, senza Mare di mostri Eliza Mirk non ha senso.
Ho odiato e amato Eliza. Per certi versi la capisco, io pure ero introversa ed isolata, chiudevo fuori gli altri - e in un certo senso lo faccio ancora-, io pure ho tuttora tanti amici "virtuali" che però sento ogni singolo giorno. Per questo la capisco, mi sono rivista in lei -a parte per l'abilità nel disegno che in me non esiste- ma allo stesso tempo l'ho insultata tanto. Perchè nonostante io sappia esattamente come ci si sente ad essere nei suoi panni, so anche che doveva muoversi, doveva sforzarsi per uscire da questa sua chiusura, doveva essere meno testarda in certe situazioni (anche se a ben pensarci questo lo penso ora che di anni ne ho 30).

L'occasione di svolta per la sua vita è l'incontro con Wallace. Un'incontro scritto nelle stelle, in quelle costellazioni che lei stessa inventa per il fumetto. Da quando conosce lui qualcosa cambia, Mare di mostri non è più tutto il suo mondo, inizia ad uscire con Wallace e i suoi amici (tutti fan di Mare di mostri ovviamente), inizia ad aprirsi e a scoprire la vita fuori dallo schermo. Ma non è ancora il momento giusto per confidarsi con lui sulla sua identità nascosta. E quando tutti scopriranno che è lei che si cela dietro a Mare di mostri, Eliza non saprà più che fare. E qui ci sarà un'altra svolta per lei, quella che la farà crescere avviandola verso l'età adulta. Non sarà semplice per lei questo passaggio, non lo sarà per i suoi genitori, non lo sarà per Wallace.

Loro due insieme mi sono piaciuti tanto, anche se a un certo punto Wallace l'ho insultato, mi ha fatto arrabbiare per come ha reagito e per quello che ha detto. Se da un lato posso capirlo dall'altro no, non avrebbe dovuto fare così e si è preso i miei insulti.

Invece ho apprezzato tanto il percorso che Eliza stessa deve affrontare, percorso che la farà un po' avvicinare alla sua famiglia, ai fratelli in particolare, e le farà capire come gestire le sue due identità, Eliza Mirk e Lady Constellation. Mi sono immedesimata in lei, mi sono chiesta diverse volte "E io che avrei fatto?" e questo grazie anche allo stile che ti permette di immergerti completamente nella storia. L'ho trovata una storia davvero reale e molto attuale, non ci sono colpi di scena ma nonostante sia tutto "prevedibile" (non in senso negativo) è assolutamente coinvolgente. 

La cosa che mi ha invece lasciata perplessa è la fine. Io forse avrei fatto una scelta diversa a un certo punto, ma a parte quello mi sembra si risolva tutto molto in fretta, sia con la famiglia che con Wallace. Avrei preferito qualche dialogo in più, invece alla fine ci sono molte situazioni che si intendono come risolte ma non vengono poi troppo approfondite. Forse serviva il PoV di Wallace, sarebbe stato utile perchè anche lui tutto sommato ha i suoi motivi per essere com'è. 

Ci sono anche diversi disegni ed estratti del fumetto di Mari di mostri che dovrebbero aiutare a capire Eliza nella sua crescita; però io sinceramente non ho capito bene il perchè fossero messi così, in mezzo a certi capitoli. Certo l'idea del fumetto è molto bella, mi affascina tantissimo, è quasi una favola dark, molto cupa e malinconica che se fosse approfondita meglio vorrei leggere, però non ho capito i collegamenti alla storia di lei se non per far capire il tipo di mostri che Eliza sentiva dentro di sè. Peccato che con l'ebook si vedano poco e male (consiglio sicuramente la versione cartacea, ma io lo volevo leggere subito non potevo aspettare).

E' un libro intenso che non può lasciare indifferenti e che rispecchia molto bene i giovani d'oggi, io stessa mi ci sono ritrovata almeno in parte. Non è un libro perfetto però, ho trovato qualche cosa che non mi ha convinta, per cui il mio voto finale precisamente è 3,8, ma decisamente lo consiglio a chi ama gli young adult con personaggi malinconici e insicuri che riescono a dare una svolta -anche se dolorosa- al proprio futuro.

Ultimo appunto, la cover italiana è FAVOLOSA per come la vedo io (non che quella originale sia brutta, ma quella italiana la preferisco).

6 commenti:

  1. Su questo libro sono indecisa perchè sto leggendo molte opinioni diverse che mi convincono sempre di più quanto la lettura sia soggettiva. La tua valutazione sta nel mezzo perchè non l'hai nè amato nè odiato. Mi sa che a questo punto devo proprio farmi un'idea mia e cominciare a leggerlo per sapere se mi piace oppure no

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà mi è piaciuto tanto ma con qualche nì, però sì, rispetto alla media io sto nel mezzo, ma sicuramente ti consiglio di leggerlo, perchè è vero che ho trovato delle cose no, ma è stata una bella lettura. Come dici tu è molto soggettivo.

      Elimina
  2. Da un lato mi attira, dall'altro il tema mi ricorda troppo Fangirl di Rainbow Rowell per non lasciarmi un'idea di già letto e già visto :/
    Magari i due libri sono diversissimi, ma sono proprio le recensioni che leggo a parlare degli stessi temi (ragazza introversa che 'vive' on-line e grazie al fandom, la necessità di uscire dal guscio e imparare a vivere nel mondo vero... ).
    Non so, sono davvero in dubbio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero di Fangirl, anche io credevo fossero simili leggendo i vari pareri, però in realtà quando lo leggi non ci fai caso, non ho più pensato a Fangirl (anche solo per la situazione famigliare di Eliza totalmente diversa da Cath). Anche se poi li ho valutati più o meno allo stesso modo XD

      Elimina
  3. Io lo leggerò prossimamente appena uscirà il paperback in lingua, comunque io avevo fatto la stessa cosa con Cath di Fangirl: pur comprendendo come si sentiva, molto spesso mi esasperava e mi partiva qualche insulto! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda mi era successo anche con Fangirl infatti XD
      Però posso passarci sopra perchè gli insulti escono dalla mia parte 30enne (anni fa non so se l'avrei insultata), qui che non mi ha convinta del tutto è stato altro, ma è decisamente un bel libro ;)

      Elimina