martedì 7 novembre 2017

I LIBRI A 5 STELLE

Oggi sono davvero molto soddisfatta perché è il terzo giorno di pioggia consecutivo e io l’adoro e la trovo perfetta per passare la giornata a leggere… anche se tecnicamente sono in ufficio tutto il giorno e leggerò solo stasera.


Al momento sono in quella fase di stand-by tra un libro e l’altro, sto aspettando le mie amiche disagiate per leggere Gemina insieme e sono senza libri in corso. 


Ma siccome la settimana scorsa insieme a Gemina mi è giunta la favolosa e firmata copia di V.E.Schwab di A Darker Shade Of Magic con contenuti extra ho deciso di buttarmi su quello e chissà che ve ne parli nel dettaglio più avanti. 

Tutto questo ciarlare per cosa? Per dirvi cosa sto leggendo? No! Il decidere di leggere e rileggere parti di questo libro mi hanno portato a riflettere che questo libro l’ho valutato con 5 stelline.


Perché? 
Con quale criterio valuto 5 stelline un libro? 
Ecco, questo è il succo del post di oggi. 

Non il rating in generale, ma il rating massimo, quello che fa entrare nei preferiti un libro. 

Ebbene sì, per me il 5 è la condizione automatica per avere nella schiera dei preferiti un libro
Ci sono anche libri non valutati 5 che rientrano nei preferiti, come Diabolic, classico esempio di libro che ho amato ma che non mi ha convinta del tutto anche se in realtà non saprei dirvi cosa non mi ha convinta... 


La storia, l’ambientazione, i personaggi devono essere perfetti. 
O meglio, non devo trovarci difetti, che può non voler dire perfezione assoluta. Chiaramente questa cosa della perfezione è un mix di oggettività delle cose narrate e soggettività per gusti personali, per cui le mie 5 stelline possono essere 3 per un altro, lo capisco e lo trovo normale.


La lettura deve rapirmi. 
Succede di trovarmi in situazioni in cui trovo perfetta la trama, la caratterizzazione dei personaggi e via dicendo, ma non mi è scatto quel qualcosa che mi ha fatto divorare il libro, quella scintilla che me lo ha fatto amare alla follia. Se non scatta quella il libro lo amo lo stesso ma non da 5. Credo sia una specie di colpo di fulmine. È quello che succede quando un libro ti trasmette emozioni, tante e diverse ma tutte nella stessa storia. 


E infine il libro deve sorprendermi. 
Mi reputo, come molti di voi, una lettrice esperta e spesso mi capita di immaginare e prevedere cosa accadrà nella storia (mi succede pure nelle serie tv, azzecco le battute pure!). Se riesco a prevedere troppe cose sono sì soddisfatta perché ho indovinato, ma quando mi capita di essere fregata, raggirata, quando ci rimango di sasso perché “accidenti non me lo aspettavo”, ecco quello è da 5. Vedi AIDAN e la sua misericordia in Illuminae

La copertina di un libro poi è un elemento che per me ha un grande peso nella scelta del libro da leggere ma non la considero troppo nella valutazione, certo è un valore in più che abbellisce la mia libreria ma non mi fa cambiare le stelline!


Ecco per me questi sono libri da 5. Sono pochi elementi tutto sommato che mi fanno amare alla follia un libro, cose semplici forse che però non è così facile trovarli tutti insieme per avere il libro ideale. Chiaramente è il mio modo di vedere e valutare i libri, magari voi la pensate in modo diverso! 

Non vi faccio esempi perché tanto sapete chi nominerei per primo, e poi a fine anno farò un bel post di recap per cui non è il caso di tediarvi ora (in più devo ancora leggere libri che potrebbero essere da 5, come spero sarà Gemina).

Sì è un post inutile forse, ma avevo voglia di chiacchierare e se vi va di confortarvi con me commentate pure!

12 commenti:

  1. Ma quanto è bello questo post! *-*
    Se dovessi spiegare in che modo assegno 5 stelle ad un libro che leggo, ammetto che mi troverei in difficoltà - più che altro perché non tutti sono motivi logici, quanto più "di pancia".
    Ci sono libri come Red Rising che meritano cinque stelle per il ritmo e per i personaggi e altri che ho amato per l'imperfezione di quegli stessi personaggi e il tema che i libri trattano - in quel caso devo avere qualcosa in comune con loro, devo rivedermi in loro. E se non ho qualcosa in comune, devo entrare comunque in empatia - mi devono "parlare".
    Uffa, è difficile da mettere nero su bianco quella scintilla particolare che fa dire "sì, questo libro per me è da cinque stelle".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh alla fine la pensi un po’ come me, i libri da 5 sono quelli che hanno quel qualcosa in più assolutamente “soggettivo”! Non avevo pensato all’empatia coi personaggi, anche quella conta molto! E so che tu mi capisci assolutamente su Red Rising! *_*

      Elimina
  2. Concordo su tutto!!! Normalmente non do molti 5 anche se mi sono resa conto che invece quest'anno ci ho date dentro... che io mi stia rammollando?
    Comunque anche per me un libro può essere uno tra i miei preferiti ma può comunque non avere quel quid in più che mi faccia dare 5 - e quindi magari si becca un 4 e mezzo che mica è poco! - nonostante continui a consigliarlo a tutti!
    Di sicuro quello che conta per avere 5 è che un libro mi resti dentro, che mi restino dentro i suoi personaggi, che mi abbia fatto provare emozioni importanti - positive o negative - e che sia per me indimenticabile negli anni!
    Comunque bel post, chiacchierare fa sempre bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh Dani io mi sto rendendo conto che ultimamente meno di 3 non valuto mai, pochi 5 molto 4. Non credo sia perché ci stiamo rammollendo ma che sia una conseguenza del “saper cosa leggere”! A un certo punto capisci se un libro è nelle tue corde o meno, e il voto negativo è l’eccezione ;)
      E sì, mi piace tanto fare questi post di confronto *_*

      Elimina
  3. Che bel post è bello chiacchierare! Le mie 5 stelle le assegno se il libro mi colpisce emotivamente, oltre al fatto che sia scritto bene e che mi incuriosisca. Preferisco le prose snelle e un ritmo non troppo lento. Ma soprattutto voglio emozionarmi.. se il mio cuore rischia di perdere un battito allora scatta subito il punteggio pieno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo assolutamente sul ritmo e sullo stile aggiungo! Cuore oscuro ad esempio ho faticato tanto nonostante fosse una storia interessante! Però sono brava (di solito) a identificare i libri con il ritmo giusto (spesso leggo gli estratti prima per avere l’idea XD)
      Il perdere il battito per me rientra nella serie di emozioni che mi deve trasmettere un libro da 5 quindi anche lì la penso come te!

      Elimina
  4. Non è stato un post inutile, anzi un bel modo per confrontarmi.
    Come Alice anch'io do cinque stelline un pò a pancia e penso che sia giusto così. Se una copertina è brutto ma il libro è bello le cinque stelline le do lo stesso perchè è bello si l'involucro ma conta molto più quello che ha dentro. Nemmeno a me piace molto la storia prevedibile mentre quella che mi cattura e mi sorprende va in automatico in quella bella, da ricordare, dalle cinque stelline

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello scoprire che la pensiamo uguale su certi aspetti! ^_^
      Devo farle più spesso queste riflessioni!

      Elimina
  5. Ma io non ce l'ho uno standard così per i 5 stelle, io vado a sentimento ogni volta. Probabilmente la seconda volta lo demolirei xD
    E per valutare le cover dovrei comprare solo edizioni straniere xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma in realtà anche io valuto a 5 a pelle però avevo voglia di fare un post quasi serio e allora.... XD
      E per le cover ultimamente stanno tenendo quelle originali.... IL NOSTRO DIABOLIC E' FAVOLOSO U_U

      Elimina