giovedì 3 agosto 2017

LA STRADA PER CRIPPLE VALLEY - Cristina Bruni - RECENSIONE IN ANTEPRIMA

Buongiorno! Domani esce per Triskell Edizioni questo romance dalla copertina favolosa, appena l’ho vista me ne sono innamorata e una volta letta la trama ho pensato LO DEVO LEGGERE! Notoriamente non sono una grande amante dei romance come potete vedere dalle mie recensioni, ma spesso mi servono per staccare dai fantasy e per fortuna ho deciso di leggere il libro di Cristina perché mi è proprio piaciuto! 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Titolo:  La strada per Cripple Valley
Autore: Cristina Bruni
Editore: Triskell Edizioni
Pagine: 194
Data di uscita: 4 agosto 2017
Trama: Jamie Wheetney è cresciuto sentendosi dare dello "strambo" e del "difettato", con un patrigno che sfogava su di lui tutte le sue frustrazioni. All'età di undici anni incontra Jonathan Meechum, che lo
salva dai bulli della scuola. Jonathan diventa ben presto il suo unico amico, il fratello che avrebbe sempre voluto. Il suo tutto. Fino a quando se ne innamora.
Ma quando una notte nei pressi del fiume Mississippi Jamie dichiara il suo amore, Jonathan gli volta le spalle, abbandonandolo su una strada. I due si ritroveranno tre anni dopo in Colorado, nella cittadina universitaria di Cripple Valley, e dovranno imparare a ricucire il loro rapporto tra menzogne, rabbia trattenuta e sentimenti mai rivelati.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Il protagonista di questa storia è Jamie, lui è un ragazzo considerato diverso, strambo, difettato; viene preso di mira da tutti a partire dal patrigno che si sfoga su di lui a suon di botte ogni sera, ma quando nella sua vita si affaccia Jonathan che lo salva dai bulli a scuola il suo mondo diventa un posto migliore. Da quel momento Jon diventa il centro della sua vita, il suo sole, la sua costante, la sua ancora di salvezza, un amico fraterno e forse qualcosa di più. Oramai non ci sono dubbi, si è perdutamente innamorato del suo migliore amico e deve dirglielo.
Sì, si era preso una cotta per il suo migliore amico, più grande di lui di tre anni. Patetico? Forse, ma come poteva essere altrimenti se Jonathan era sempre stato presente nei suoi momenti più bui? C’ era stato tutte le volte in cui i bulli della scuola lo sfottevano. C’era sempre quando il suo patrigno Jim lo picchiava al punto da lasciargli i segni degli stivali sul volto e sui vestiti.

Jamie nella sua vita non ha conosciuto altro che cattiveria e insulti, gli hanno sempre fatto credere di non essere normale, di essere sbagliato, di non valere nulla; non ha mai avuto troppa fiducia in sé stesso perché nessuno lo ha mai stimolato. Jon sarà la sua ancora di salvezza almeno fino alla notte della dichiarazione che segnerà la sua rovina, da quel momento tutto crollerà, il suo sole verrà oscurato, Jon gli volta le spalle e se ne va.

Dimenticare la reazione di Jon è impossibile ma Jamie deve provarci. Decide così di ricominciare tutto da capo, nuovo nome, nuova vita, nuovi amici, nuovo paese. Per lui sarà difficile superare tutto, ma pian piano riuscirà ad ambientarsi e inizierà a capire che non tutte le persone sono uguali, qui finalmente lo accetteranno per quello che è, perché in lui non c’è nulla di sbagliato.
«Ascoltami bene. Non sei difettato, hai capito? Non c’è nulla che non vada in te. Tu sei solo… te stesso.» Si guarda intorno, abbracciando il locale con le braccia. «Ognuno è in questo mondo a modo suo. Siamo tutti diversi. E anche incredibilmente uguali. Ognuno di noi si innamora, prima o poi. E amare non è mai sbagliato. Non possiamo giudicare le affettività degli altri, perché amare non è… uno standard.»

Peccato che la sua tranquilla rinnovata routine quotidiana venga di nuovo sconvolta quando scopre che a Cripple Valley si trova proprio colui che un tempo era il suo tutto: Jon ora vive qui, dove sta anche lui. 
Perché? 
Come? 
Ma soprattutto… ora che si son ritrovati è possibile ricucire il rapporto? Jamie si scoprirà ancora innamorato di lui, sempre, ma è possibile amarlo dopo tutto l’odio e la rabbia che ha provato nei suoi confronti? E' possibile essere di nuovo suo amico come un tempo basando il nuovo inizio su bugie e mezze verità? 
Alla fine, mi tiro indietro. Guardo il ragazzo che ho di fronte: provo odio e amore al tempo stesso. Come può essere? Come è possibile provare due sentimenti così contrastanti nei confronti della stessa persona? L’odio che sento non sarebbe mai potuto esistere se non in virtù dell’amore intenso e sconvolgente che ho sempre provato nei confronti di Jonathan. Sono due metà della stessa entità. Posso solo sperare di riuscire a scorporare la prima senza distruggere la seconda. Sì, perché non desidero altro che liberarmi di tutta questa collera.

Ho davvero amato questa loro storia nata da ragazzini, i migliori amici sempre insieme, un’amicizia che diventa qualcosa di più. Ci saranno malintesi e fraintendimenti anche perché Jamie non ha troppa esperienza con le relazioni e certe volte è tanto ingenuo, non capisce assolutamente cosa gli vuole trasmettere Jon, ma è così dolce proprio per questo!

Jamie è un po’ tonto a volte ma posso pure capirlo, è cresciuto con l’idea di non essere normale, si è sempre tenuto fuori da ogni relazione per paura degli altri, non sa come funzionano i rapporti con le altre persone perchè ne è sempre stato allontanato.
Jon invece l’ho un pochino odiato all’inizio, dopotutto la sera della dichiarazione si è comportato da stro**o, ma andando avanti ho iniziato a capire che era solo per paura che si è comportato così; negli anni che ha passato lontano da Jamie i suoi occhi sono sempre stati tristi perchè ne sentiva la mancanza.

E da lì in poi non ho potuto che fare il tifo per loro, vederli lottare per il loro rapporto a è stato davvero bello.
 
Un libro che fa sorridere ma che ti fa anche arrabbiare, è intenso e dolce con un finale perfetto per loro perché Jamie se lo merita… e sì dai, anche Jon. 
E' una storia che insegna che i nuovi inizi esistono, basta non soffermarsi sulle paure e sui pregiudizi altrui, e se hai la persona giusta al tuo fianco tutto è possibile. Ho anche amato l’ambientazione in Colorado, trovo molto affascinante questo stato e i suoi paesaggi, devo ammettere che mi è sembrato un ottimo luogo per una nuova vita.

Mi sono affezionata a questa coppia così come a tutti gli altri personaggi che si danno da fare per aiutarli a ricominciare, finalmente in questo luogo, insieme, sembra tutto essere terribilmente GIUSTO.

Non conoscevo questa autrice ITALIANA, ma credo proprio che recuperò qualche suo altro lavoro perché ha uno stile semplice ma coinvolgente, i personaggi sono davvero indimenticabili e tanto reali che non puoi far altro che essere trascinata nella storia.

4 commenti:

  1. Devi assolutamente recuperare gli altri romanzi dell'autrice! Non te ne pentirai ;)

    RispondiElimina