lunedì 12 giugno 2017

FREDDO COME LA PIETRA - Jennifer L. Armentrout

Una volta che mi prendo bene con una serie devo leggerla tutta d’un fiato. Per questo appena ho finito Caldo come il fuoco ho iniziato subito il secondo libro della trilogia! E appena l’ho finito ho dovuto subito continuare col terzo perché il finale di questo lascia troppo col fiato sospeso!

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Titolo: Freddo come la pietra (The Dark Elements #2)
Autore: Jennifer L. Armentrout
Editore: HarperCollins Italia
Pagine: 403
Trama: Layla Shaw deve rimettere insieme la sua vita andata in pezzi: impresa non facile per una ragazza di diciassette anni, praticamente certa che le cose non possano andare peggio di così.
Il suo migliore amico, Zayne, straordinariamente bello, è da considerare off-limits, a causa del misterioso potere che da sempre affligge Layla: il suo bacio è in grado di rubare l'anima di chi lo riceve. Fuori questione, quindi, l'idea di poterlo baciare. Inoltre, il clan dei Warden, che l'ha sempre protetta, comincia a nascondere segreti pericolosi. E per finire, Layla non vuole pensare a Roth, sexy e trasgressivo principe dei demoni, che riusciva a capirla come nessun altro.
Ma talvolta toccare il fondo è solo l'inizio. Perché all'improvviso i poteri di Layla iniziano a crescere e le viene concesso un assaggio di ciò che finora le era sempre stato proibito. Poi, quando meno se lo aspetta, Roth ritorna, con notizie che potrebbero cambiare il suo mondo per sempre. Sta finalmente per ottenere quello che ha sempre desiderato ma il prezzo potrebbe essere più alto di quanto Layla è disposta a pagare.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

In questo secondo capitolo ritroviamo una Layla devastata, Roth se n’è andato e ora lei non fa altro che pensare a lui, anche se fa male e forse è meglio cercare di dimenticare. In più i suoi poteri ultimamente fanno le bizze, non riesce più a vedere le anime ma sembra essere diventata molto più forte, e pericolosa, motivo per cui i membri del clan la tengono sempre di più sott’occhio… Per fortuna accanto a lei c’è sempre Zayne, pronto a confortarla e sostenerla nonostante tutto, amico fidato e forse anche qualcosa di più…
Ma nel momento in cui Roth ritorna il suo mondo si sconvolge ancora una volta, perché è tornato proprio ora che i suoi poteri sembrano essere mutati? Sono solo coincidenze o è l’indizio che c’è qualcosa di pericoloso da combattere?

Se il primo libro vedeva come protagonista assoluto Roth, questo è indubbiamente il turno di Zayne.
Roth ritorna ma non sembra essere più lo stesso di prima, Layla è confusa, non sa come comportarsi con lui. Ma sa perfettamente cosa fare con Zayne, ora che i suoi poteri son cambiati una relazione con lui non sembra nemmeno così improbabile, soprattutto dopo che ha scoperto che lui sembra ricambiare i suoi sentimenti.
In questo capitolo il triangolo è gestito magistralmente, se prima c’era solo Roth ora è molto presente anche Zayne, non fai in tempo a prendere fiato che già c’è un’altra scena che te lo ruba, insomma sembra di essere sulle montagne russe.

La storia come sempre è sviluppata bene, l’idea del mondo non è poi così originale (come già accennato nella recensione di Caldo come il fuoco) ma viene messa in ombra dai personaggi e dalla scrittura, che come sempre è scorrevole e ti tiene incollata alle pagine, per non parlare del finale che è letteralmente impossibile da accettare, perché appena finisci l’ultima riga non puoi credere che finisca così, DEVI ASSOLUTAMENTE LEGGERE IL TERZO (cosa che ho fatto subito).

Come prima ho amato Roth, con i suoi famigli tatuati che vanno e vengono dal suo corpo, sempre irriverente e sempre arrogante, ma forse più sensibile di quello che si pensa considerato che è il Principe degli Inferi.

Layla invece è al solito molto insicura, ha paura di non appartenere a nessuna delle due razze di cui condivide il sangue, lei non è né demone né guardiana bensì qualcosa di più, molto più forte di entrambe. Ma per fortuna tutti e due i suoi uomini credono in lei, soprattutto Zayne, che da sempre la guarda in modo diverso dagli altri guardiani, da sempre le si avvicina più del necessario col finire per rischiare la sua anima tutte le volte.

In questo libro Layla deve fare i conti con la fiducia, a partire da quella in sé stessa, fino a quella degli amici e pure dei demoni, dovrà imparare ad accettarsi per quella che è e dovrà inevitabilmente fidarsi di qualcuno e aprire gli occhi su qualcun’altro. Ancora una volta il suo mondo non si può definire solo con le parole buoni e cattivi, non c’è solo il bianco o il nero, ci sono le sfumature nel mezzo, e lei forse sta iniziando a capirlo, perché tutti i buoni sono anche cattivi e viceversa, e lei ne è la prova vivente.


Ovviamente ora mi butto a capofitto sul terzo capitolo, che prevedo mi darà grandi soddisfazioni, e io tifo per Roth, anche se Zayne è carino e coccoloso, Roth è Roth! 

6 commenti:

  1. Ciao Federica! <3 Devo assolutamente iniziare anche io questa serie e a quanto leggo dalle tue parole, non l'abbandonerò appena iniziata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonietta secondo me ti piacerà proprio questa serie, non è delle più originali come ambientazione ma personaggi e trama fatti bene! ;)

      Elimina
  2. L'ho adorato questa serie! Davvero, non sono riuscita a metterla giù!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io l'ho letta tutta di fila, poi la fine del secondo ti obbliga a iniziare il terzo subito!!!!

      Elimina
  3. Hai perfettamente ragione Roth è Roth!
    Anch'io dopo la lettura di questo sono subito corsa al terzo infatti per fortuna che li ho iniziati quando li avevo già tutto altrimenti sarebbe stato davvero brutto aspettare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettare sarebbe stato pressoché impossibile!! Ma è stato molto bello leggerli tutti di fila :)

      Elimina