martedì 4 aprile 2017

A SECOND LIFE - Alice Elle


Buongiorno! Oggi vi parlerò di un libro self-publishing, ma non è un libro qualunque, è quello che ha scritto Alice Elle, non è certo la prima volta che mi capita di recensire un self ma è la primissima volta che lo faccio per qualcuno che conosco. E vi assicuro che è un libro che vale la pena leggere! 
E proprio perchè si tratta di un libro particolare oltre alla mia leggerete anche un'altra recensione...


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Titolo:  A second life
Autore: Alice Elle
Editore: Self-publishing
Trama: Una telefonata ha distrutto il matrimonio perfetto di Elena. Una sola frase è bastata perché l’amore per il marito si trasformasse in una ferita infetta, un peso insostenibile che la trascina a fondo. L’unica soluzione sembra essere prendere un aereo e partire, mettere centinaia di chilometri tra se stessa e una realtà che non è in grado di sopportare, alla ricerca di una pace che sembra perduta per sempre. Il destino, però, ha in serbo qualcosa di diverso. Elena approda in una terra ricoperta di ghiaccio e incontra un uomo che in quel gelo ha nascosto la propria anima, per non dimenticare, per espiare…
Gli occhi gelidi di Mikhail la scrutano, la inchiodano, la spogliano di ogni maschera.
Tuttavia, quel ghiaccio brucia più del fuoco e, quando la neve si scioglie, la vita è pronta a germogliare.

A Second Life è un romanzo autoconclusivo.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

 
Ultimamente mi sono allontanata da questo genere, non leggo più molti romance e ogni tanto ci vuole un libro così, per staccare dai miei fantasy e distopici, ma deve valerne la pena; devo dire che A second life rispecchia tutte le caratteristiche classiche del romance, c'è la storia d'amore, c'è la passione, c'è il destino anche ma non c'è la noia, la pesantezza e la banalità che riscontro spesso in questo genere.

Elena e Mikhail sono due personaggi che nel loro passato hanno sofferto tanto, anche se per motivi molto diversi la vita li ha provati

Da quando Elena ha ricevuto la chiamata che ha distrutto il suo mondo non ha trovato nulla o nessuno che potesse aiutarla a superare quel momento, solo andarsene lontano da casa potrebbe, forse, farle dimenticare o almeno alleviare il dolore; è mai possibile che in quel luogo così lontano da casa possa rinascere
Mikahil invece è un uomo che non ha più speranze nella vita, non ne ha da anni, ha indurito il suo cuore per non dover soffrire più, nessuno riesce a scogliere quel ghiaccio granitico che lo contraddistingue. Nessuno, fino a quando non arriva Elena.

Senza volerlo Elena e Mikhail si completano; sin da subito sono attirati l'uno dall'altra, sono complementari, salvatori inconsapevoli delle reciproche vite, lei fuoco e lui ghiaccio, la loro storia sarà così travolgente che sarà impossibile non rimanerne affascinati.

Oltre a Misha però ci sono altri personaggi che saranno indimenticabili, Elena non solo troverà l'amore di un uomo, ma troverà una casa, una famiglia come mai avrebbe pensato possibile.


Lo stile di Alice è semplice eppure incisivo, riesce a descrivere benissimo le situazioni e le ambientazioni senza essere mai pesante; è una storia dolce ma non melensa, un racconto fragile se vogliamo, mai banale e con il giusto tocco di passione.


La loro storia ci insegna che a tutti è data una seconda possibilità nella vita, non importa se la stavamo cercando, non importa se non la volevamo. Nel momento in cui le cose cambiano, nel momento in cui quella persona (o quelle persone) ti entra e ti sconvolge la vita in un modo così inaspettato ma giusto, in un modo che ti fa stare solo bene è perchè è destino che sia così.






Il mio genere preferito non è il romance, lo devo ammettere, e nel panorama letterario sono poche le scrittrici che riescono a soddisfare i miei gusti molto difficili. Ci sono autrici di romance che mi piacciono e di cui amo i libri, ma si possono contare sulle dita di una mano.
Così, quando mi trovo davanti a un libro che incontra il mio gusto, questo deve avermi necessariamente colpito molto per superare la mia naturale diffidenza.

A Second Life è uno di questi libri. Si tratta di una storia molto semplice e, in definitiva, credo che proprio la semplicità di ciò che racconta e la delicatezza con cui affronta un argomento che poteva sembrarmi pesante a prima vista, me lo abbiano fatto apprezzare sotto diversi punti di vista.

La storia è ambientata in Bielorussia e trova il suo svolgimento in un istituto che raccoglie i bambini che risentono ancora degli effetti dell’esplosione della centrale nucleare di Chernobyl. Qui si reca una giovane volontaria italiana, Elena, la quale sembra fuggire da un dolore che le ha distrutto la vita. La sua idea è quella di allontanarsi dal suo mondo, dagli amici, dai ricordi, da tutto ciò a cui era legata, per liberarsi dal peso della sofferenza, trovandosi uno spazio tra altri che questa sofferenza la sperimentano ogni giorno.

Nell’istituto Elena si lega ai bambini, al piccolo Leonid in particolare, un angelo biondo che la conquista con la sua dolcezza. Ma non è il solo a conquistarla: Misha, il medico dell’associazione, nei suoi confronti dapprima è il gelo fatta persona, poi comincia a sciogliersi, rivelando una personalità gentile ma provata dalla sofferenza.


Il gelo della Bielorussia che avvolgeva i cuori di Elena e Misha piano piano comincia a sciogliersi, portando alla luce ogni tormento, ogni dolore, ogni rimpianto, ogni granello di disperazione che li opprimeva, fino a trasformarli in gioia di vivere, nella speranza di una vita che vale ancora la pena di essere vissuta.


Accanto ai due protagonisti, magistralmente dipinti dall’autrice con le loro personalità controverse e i loro sentimenti tormentatati, fanno capolino altri personaggi, altrettanto interessanti, tra cui spiccano l’irrefrenabile Lidija, il tenebroso Nikolaj e il già citato dolcissimo Leonid, di cui è impossibile non innamorarsi.

Questo libro è un piccolo gioiellino per come è stato scritto e per come è stato pensato dall’autrice, delicato e gentile come Elena, forte e cocciuto come Misha. Sono stata onorata di averlo potuto leggere in anteprima e di averlo visto arrivare alla pubblicazione.


Alice Elle è stata in grado di proporre una storia romantica ma non banale e la sua scrittura flautata e sobria riesce a emozionare anche un lettore molto pretenzioso come me. Brava, Alice. Ad maiora.

13 commenti:

  1. Siete tremende... Siete riuscite a farmela sotto il naso!!! Ahahahahahah! Fantastiche. Guardate che aver convinto voi due per me è un successo pazzesco! ♥_♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato un piacere leggerti e recensirti. E sì, sai bene quanto sia difficile il mio palato. Ti meriti ogni parola che ho scritto sul tuo libro.

      Elimina
    2. Grazie a te per avermi fatto leggere il libro, è stato un onore recensirlo! Così com'è stato un onore ospitare Alex! XD

      Elimina
  2. che belle parole, io lo sto leggendo e per il momento concordo con voi in tutto!

    RispondiElimina
  3. Mi avete incuriosita molto con le vostre recensioni... e poi è proprio il genere di romanzo che adoro!
    Credo che lo leggerò!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo perchè è bello! Non te ne pentirai! :)

      Elimina
  4. Io sono molto curiosa appena ho letto la trama del libro di Alice, appena finisco le mie letture in arretrato mi ci lancio con piacere soprattutto dopo aver letto le vostre belle parole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di conoscere il tuo parere, a me è proprio piaciuto! :)

      Elimina
  5. Il libro sembra diverso dall'impressione che ne ho avuto agli inizi, ma sai che io e il romance leghiamo poco. Lo terrò però sicuramente presente se dovesse servirmi una lettura dolce e più leggera:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo che per te i romance devono essere divertenti infatti questo non so se è proprio nelle tue corde... però se mai lo leggerai sarò curiosa di sapere il tuo parere!

      Elimina
  6. Questa combo disintegra! Tentatissima nel leggerlo... Anzi no, lo leggerò per forza!!! :D

    RispondiElimina