giovedì 16 marzo 2017

BACK IN TIME - Sara Tramelli

Buongiorno ennesimi lettori! Con il libro di oggi vi porterò indietro nel passato… letteralmente! Perché il libro di oggi parla di viaggi indietro nel tempo, ed è scritto da una giovanissima esordiente di nome Sara Tramelli che ha ricevuto una menzione nella categoria “nuove voci” dei premi Wattys 2016 su Wattpad.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Titolo:  Back in time
Autore: Sara Tramelli
Editore: Booksprint edizioni
Pagine: 154
Link acquisto: QUI
Trama: Serah Tanner e Valary Beyer sono due ragazze diciannovenni che frequentano l’università delle belle arti in Florida. Le loro vite non sono così perfette come vogliono far credere, e ognuna delle due sa esattamente dove, o meglio, quando ha sbagliato. Un giorno Serah arriva alla conclusione che l’unico modo per cambiare tutto e sistemare le cose è tornare indietro. Rintracciato Matt Vacek, un loro vecchio compagno di corso, uniscono le loro strane e folli idee, con le capacità del ragazzo riuscendo così a creare un congegno altamente tecnologico in grado di farli viaggiare attraverso la dimensione spazio-tempo. Qualcosa però va storto proprio mentre pensano di aver risolto tutti i loro problemi...


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -




“Hai mai desiderato di poter cambiare una cosa, qualunque cosa nella tua vita?”

È questo il motivo che spinge Serah a sognare di viaggiare nel passato: per variare una cosa, una piccola, quasi insignificante, azione che però può cambiare drasticamente il futuro.
Se solo avesse fatto le cose in modo diverso ora Evan sarebbe ancora il suo ragazzo.
Spinta da questo desiderio di tornare con lui convince la sua amica Valary (che però segretamente avrà anche lei i suoi buoni motivi per tornare indietro e cambiare alcune cose) a seguirla in questa folle impresa; e infine, grazie all’aiuto del loro amico Matt, riusciranno a costruire un aggeggio in grado di farli tornare indietro nel tempo! Sembra quasi fantascienza ed invece è reale.
Possibile che mai nessuno prima d’ora sia riuscito in un tale miracolo?
Ma una volta attuata la pratica sorgono domande di etica…. È giusto cambiare il passato? Non è forse più corretto cercare di andare avanti e vivere il presente per com’è? Oppure bisogna seguire i propri sogni e provare a cambiare quella cosa per cui tutto potrebbe essere migliore? E se poi le cose peggiorassero?? Cosa mai potrebbe succedere cambiando la più piccola cosa? A che conseguenze potrebbero mai portare questi continui viaggi?

Con un susseguirsi di capitoli brevi, dallo stile pulito, semplice e molto immediato, Sara ci trascina in una storia dal sapore fantascientifico, parlando di viaggi nel tempo, alter ego e wormholes, e lo fa in modo semplice e senza troppe complicazioni; non vengono date troppe spiegazioni tecniche o fisiche, cosa che però io personalmente avrei apprezzato e forse avrei esaminato un po’ di più la “teoria dei viaggi nel tempo”. 
Ho trovato durante tutto il libro alcuni punti che avrei approfondito un pochino di più, la trama nel complesso è abbastanza banale, di certo chi conosce bene il genere non scoprirà nulla di originale o unico in questa storia; ma chi non è avvezzo a leggere questo tipo di storie credo che troverà questo libro una piacevole eccezione.

La cosa che invece mi ha colpita di più e positivamente è il rapporto di amicizia tra  Serah e Valary. Ho apprezzato questi due personaggi e il loro legame, che nonostante i segreti che all’inizio si nascondono a vicenda, riusciranno a superare queste “mancanze di sincerità” e si aiuteranno sostenendosi per tutto il libro. Esattamente così come fa Matt. Questo trio mi è particolarmente piaciuto, forse perché anche io ho amici così, ma mi è sembrato molto vero.




Sara Tramelli nasce il 7 agosto 1999 frequenta il quarto anno dell’indirizzo linguistico del liceo Melchiorre Gioia a Piacenza, dove studia principalmente Inglese, Tedesco e Francese. Oltre alla passione per la lettura e la scrittura, coltiva anche quella per il teatro e il mondo dello spettacolo: frequenta da ormai tre anni un laboratorio teatrale gestito dalla compagnia “Manicomics” che prevede uno spettacolo annuale; ha recitato per il progetto di pillole video “ABC-digital” per Confindustria di Milano Monza e Brianza (che sono già stati pubblicati su Youtube). Le piace inoltre cimentarsi in progeti artistici, specialmente disegnare, realizzare  cosplay e piccoli oggetti fatti a mano. Questo è il suo primo romanzo, che ha ricevuto una menzione nella categoria “nuove voci” dell’edizione dei premi Wattys 2016, sul sito “Wattpad”.

6 commenti:

  1. Io non ho letto molti racconti di viaggi nel tempo quindi credo che questo libro, seppure tratti tale argomento in maniera molto semplice e poco approfondita potrebbe interessarmi!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora potrebbe fare al caso tuo! ;)

      Elimina
  2. Uhm, sai già che ne penso, non mi ispira troppo. Mi sembra di impianto molto semplice e a me piacciono le cose un po' più complessexD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io preferisco le cose più complesse, lo sai XD
      Ma l'ho letto per "lavoro"!!

      Elimina
  3. Ciao! Il fatto che la trama non sia elaborata frena molto anche me. Non ti nego però che il tema dei viaggi nel tempo mi affascina molto, non a caso il mio film preferito è Ritorno al futuro di Zemeckis :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Guarda io ammetto di essere molto severa su certi argomenti tra cui, appunto, i viaggi nel tempo. Perciò la mia opinione è molto di parte se vogliamo. Ma Sara ha solo 17 anni, credo che col tempo migliorerà notevolmente la sua abilità di parlare di certi argomenti ;)

      Elimina