giovedì 8 dicembre 2016

DREAMOLOGY - Lucy Keating

Titolo: Dreamology
Autore: Lucy Keating
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 284
Trama: Per quanto Alice può riuscire a ricordare, Max è sempre stato parte integrante dei suoi sogni. Insieme hanno girato il mondo, vissuto esperienze straordinarie e si sono innamorati alla follia. Max è il ragazzo perfetto... Peccato che non sia reale. Perché Max non esiste. O almeno, così ha sempre pensato Alice. Fin quando entra nella sua nuova classe, il primo giorno di scuola, e... non riesce a credere ai suoi occhi: il suo Max è lì, davanti a lei, in carne e ossa. Ben presto però dovrà fare i conti col fatto che il Max reale è molto diverso dal Max dei sogni. Il Max reale è testardo e problematico, ha una vita complicata e intensa, di cui Alice non fa parte, nonché una ragazza, Celeste. Anche il loro incontro e il loro rapporto non sono così perfetti come lei aveva sperato. Quando si è vissuto un amore da sogno, ci si potrà mai accontentare della realtà?

 
Alice da sempre nei suoi sogni incontra Max, con lui si avventura nei paesi più esotici, e scopre i musei di tutto il mondo. Peccato che Max esista solo nei suoi sogni, è il suo ragazzo ideale e lo è da sempre ma non è reale. Ma quando Alice si trasferisce a Boston con suo padre scopre che il Max dei suoi sogni è reale, ed è lì, nella sua stessa scuola. Questo Max reale però non è come quello dei sogni, sembra essere in grado di distinguere il sogno dalla viva vera, ed ha un ragazza vera. Ma anche Max deve fare i conti con i suoi sogni, perché Alice è sempre protagonista insieme a lui e questa è una cosa che non può cambiare. O forse sì? Nel momento in cui si incontrano sembra accadere qualcosa, la realtà e il sogno si mescolano e diventa difficile per loro distinguere i due mondi…..

“Vorrei che non stessimo perdendo il senso della realtà”

Mi è piaciuto parecchio questo libro di cui avevo sentito parlare tantissimo, spesso bene. Mi è piaciuta la storia di Alice e Max che da sogno diventa realtà (un po’ come nelle favole no?). Alice sembra vivere costantemente nel suo mondo incantato tanto da isolarsi momentaneamente dalla realtà (cosa che faccio anche io e che mi ha resa simpatica Alice fin da subito) mentre Max è molto più testardo e concreto da sveglio, sembrano essere affini solo nei loro sogni all’inizio perché la realtà è ben diversa. Ma a un certo punto la loro realtà cambia, elementi dei sogni li sorprendono da svegli, segno che la loro situazione particolare di sognarsi reciprocamente deve finire per preservare la loro salute mentale. Insieme decidono quindi di avventurarsi al CSS (Centro per la Scoperta del Sogno) dove erano già stati curati da bambini e dove tutto sembra essere iniziato per capire come “guarire” da queste incursioni notturne. Ma questo vuol dire perdere tutto quello che avevano fino ad ora?

“I nostri sogni sono l’unica cosa che condividiamo e che nessuno può toccare. Adesso, però, stiamo per perderla, e io ne sono terrorizzata.”

L’unica cosa che non mi ha convinta del tutto è il finale che arriva un po’ frettoloso e senza troppe spiegazioni, sembra risolversi tutto in fretta, senza lasciare il tempo ai personaggi di adattarsi alla situazione (anche i cuori feriti sembrano riprendersi in pochissimo tempo).

Una storia divertente, che a volte ti confonde fino a farti perdere il senso della realtà, e che è stata molto scorrevole. Se non fosse per quella cosa del finale affrettato e non ben approfondito avrei apprezzato molto di più il libro che comunque consiglio a chi vuole leggere una storia “da sogno” letteralmente.

10 commenti:

  1. si la conclusione arriva come un colpo di bacchetta, bim bum e tutto risolto... l'ho odiato per questo motivo, mamma mia, perchè comunque per 3/4 del libro mi era piaciuto, divertente e questa cosa che si mescolava realtà e sogno.. ma se il finale è così irreale mi ha fatto scendere tutta la storia..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh peccato per il finale perchè la storia era molto carina! E' stata comunque una piacevole lettura :)

      Elimina
  2. Mmh, questa lettura mi incuriosiva da un po'. Sembra molto carino, in effetti, mi piacciono molto i libri un po' onirici:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AH guarda, qui ci sono raccontati dei sogni fantastici che mi han fatto sorridere tanto! XD

      Elimina
  3. Ciao! Io lo sto leggendo in questi giorni, sono ancora all'inizio e concordo con te su fatto che sia molto divertente. Ho letto tanti pareri negativi sulla risoluzione della storia, ma ho voluto comunque intraprendere questa lettura perché mi intrigava molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il finale purtroppo è deludente, ma rimane pur sempre un bel libro!
      Sono curiosa di leggere la tua opinione allora una volta finito! :)

      Elimina
  4. È davvero una piacevole sorpresa questo libro e convengo con te sul fatto che il nocciolo della storia viene sviolinato ogni tre righe, mentre sul finale viene liquidato in poche parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed è un vero peccato perchè con una spiegazione più approfondita sarebbe stato un libro ottimo!!

      Elimina
  5. Fede, lo so ho scritto ovunque che questo libro lo leggerò presto e non l'ho ancora fatto. Mea culpa ma sono incasinata, e non poco! Comunque spero di farcelo entrare in una qualche challenge così avrò il giusto pretesto. Mi scombussola un po' la questione finale troppo frettoloso... vedremo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si il finale lascia un po' l'amaro in bocca ma il generale il libro è molto carino quindi se puoi incastrarlo in qualche challenge fallo!! :)

      Elimina