lunedì 24 ottobre 2016

L'UOMO CHE INSEGUIVA I DESIDERI - Phaedra Patrick

Ma salve a tutti!!! Il libro di cui vi parlo oggi è famoso, tanto famoso che io stessa ne ho letto la recensione su almeno 10 blog differenti, anche se tutte erano positive! E così, incuriosita dai pareri positivi e soprattutto dalla magnifica copertina mi sono cimentata in questa fantastica lettura che mi ha davvero incantata.


Titolo: L’uomo che inseguiva i desideri
Autore: Phaedra Patrick
Editore: Garzanti
Pagine: 288
Prezzo: € 16,90 cartaceo – € 9,99 ebook
Trama: Da un anno, ogni mattina, Arthur Pepper si sveglia alle sette e compie con esattezza gli stessi gesti. Si veste seguendo un ordine preciso, mangia una fetta di pane tostato, poi alle otto e mezzo si mette a sistemare il giardino. Questo è l'unico modo per superare il dolore per la perdita dell'amata moglie, Miriam, dopo tutta una vita passata insieme. Solo così gli sembra di poter fingere che lei sia ancora con lui. Ma il giorno del primo anniversario della sua scomparsa, Arthur prende coraggio e decide di riordinare gli oggetti di Miriam. Nascosta tra gli stivali, vede improvvisamente una scatolina. Dentro c'è un braccialetto con dei ciondoli: sono a forma di tigre, fiore, elefante, libro e altri piccoli oggetti. L'uomo sulle prime è perplesso; la moglie non indossava gioielli. Ma poi guarda con più attenzione e si accorge che su un ciondolo è inciso un numero di telefono, che Arthur non può fare a meno di chiamare subito. È l'inizio della ricerca e delle sorprese. Seguendo i ciondoli Arthur compie un viaggio che lo porta su un'assolata spiaggia di Goa che ha visto la donna giocare con un bambino indiano, a Londra da un famoso scrittore, in un'accademia d'arte dove è custodito un ritratto di Miriam da giovane, a Parigi in una raffinata boutique, in un castello della campagna inglese dove incontra una tigre, e in tanti altri luoghi che non aveva mai visitato. Un viaggio che gli fa scoprire una Miriam sconosciuta, ma che ha ancora tanto da insegnargli. E gli ricorda che l'amore è sorprendersi ogni giorno, per tutta la vita e anche oltre.
Arthur Pepper è il classico pensionato abitudinario, che vive ogni giorno seguendo lo stesso schema, che ama la sua vita monotona e tranquilla, la ama a tal punto che quando la sua vicina Bernadette gli suona il campanello per portargli uno dei suoi spuntini lui entra in modalità statua del National Trust e finge di non essere a casa per non dover parlare con lei. Ma un giorno la sua vita cambia, esattamente a un anno dalla morte della sua amata Miriam trova un braccialetto con 8 ciondoli; Arthur non ricorda minimamente che sua moglie possedesse un oggetto simile, non sa da dove arriva e non è nemmeno sicuro che fosse di suo tutto sommato. Ma è curioso di capire da dove arrivi il bracciale e soprattutto cosa significhino quei ciondoli, perciò inizia ad indagare e scopre che sì, il bracciale era proprio di Miriam. Inizia così per Arthur un viaggio che lo porterà a scoprire il passato di Miriam, un passato che lui non conosceva e che ora lo fa dubitare su che persona fosse in realtà sua moglie, arriverà a mettere in discussione persino la veridicità della loro vita insieme. Ma grazie a questa “avventura” alla ricerca della verità scoprirà che è ancora troppo giovane per star fermo e far passare la sua vita inutilmente.

“Non era pronto per marcire nella sua poltrona, piangendo la moglie e aspettando una telefonata dei figli, mentre riempiva le giornate innaffiando la pianta e guardando la TV.”

Ogni volta che riesce a conoscere la storia che si cela dietro a un ciondolo scopre cose che non sapeva di Miriam ma soprattutto scopre cose che non sapeva di sé stesso; ogni ciondolo lo porterà in luoghi diversi e conoscerà tante persone nuove (già questo per lui è un enorme passo avanti, lui che non era nemmeno mai stato a Londra e che si nascondeva dai vicini!), cambierà il suo modo di vedere la vita, cercherà di aiutare e di ascoltare di più, si ritroverà molto più coraggioso di quel che pensava e proverà l’emozione del viaggi e della scoperta di nuovi orizzonti. 

“Ciò che queste persone e vicende avevano risvegliato dentro di lui era il DESIDERIO: non una banale pulsione sessuale, ma un desiderio profondo di reazione e di vita”.

Paradossalmente questo braccialetto che racchiude il passato di sua moglie, un passato che a lei non interessava più tanto da non farne mai parola ad Arthur, per lui è il futuro, è il simbolo della sua “rinascita”.

Ho letto questo libro in un pomeriggio perché non potevo abbandonarlo. È davvero bellissimo, molto tenero e dolce senza mai essere smieloso o scontato; ho accompagnato Arthur in questo suo viaggio alla ricerca della felicità, ho imparato grazie a lui che la vita è piena di momenti brutti (e pure di persone brutte) ma esistono altrettante cose belle per cui conviene andare avanti; è giusto ricordare il passato ma non bisogna mai fermarsi solo a quello, bisogna sempre guardare avanti con la voglia, con il desiderio di vita.

18 commenti:

  1. Che bella recensione! Io ho adorato Arthur e sono felice che la sua storia ti sia piaciuta tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! ^-^
      Arthur ha conquistata anche me!!! Si può avere come vicino di casa?? Vado io a Londra nel caso!

      Elimina
  2. Eccola! Stregata anche lei dalla magia della storia, da un personaggio dolce come pochi e da un gioiello che parla del passato, un passato che potrebbe anche sconvolgere :) Sono davvero felice che ti sia piaciuto!

    RispondiElimina
  3. Come sai per me non è stato amore puro ma solo una piacevole lettura che probabilmente non ricorderò a lungo. Molto bella l'idea ma un po'mal sviluppata secondo me. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me invece è proprio rimasta nel cuore! <3
      Ma sicuramente troveremo un altro libro su cui saremo pienamente d'accordo :D

      Elimina
  4. Ciao Autumn!!
    Questo libro sono corsa ad acquistarlo non appena è uscito! L'ho persino iniziato ma poi, causa mille altre letture in scadenza, l'ho dovuto mettere da parte.
    Entro Natale spero di riuscire a riprenderlo in mano e finalmente leggerlo!!
    Ps: Molto bella la tua recensione!
    Un abbraccio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Appena riesci leggilo assolutamente, non è nemmeno troppo lungo si fa in fretta :D
      a presto!!!

      Elimina
  5. Ciao! Hai scritto una recensione che mi ha colpito, ho capito che questo libro ti ha regalato tante emozioni e spero che proverò le tue stesse sensazioni perché sarà una mia prossima lettura *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora attendo le tue impressioni appena lo inizi :)
      Spero che ti piaccia quanto è piaciuto a me!!

      Elimina
  6. Ciao Autumn, sai che ho anche io finito il libro in questi giorni? Domani sarà online anche la mia recensione, stupende le tue parole complimenti <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! :)
      Sono proprio curiosa di conoscere il tuo parere, passerò di sicuro a sbirciare!!

      Elimina
  7. Ciao Autumn, che recensione dolcissima*-* Il libro sembra molto tenero e delicato, una di quelle letture che fanno bene al cuore, insomma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ogni tanto ci vuole una lettura così, che ti fa sorridere :)

      Elimina
  8. Ciao Autumn. Ho visto la tua recensione l'altro giorno ma non sono passata perchè lo stavo leggendo e quindi non volevo lasciarmi sfuggire qualche spoiler. Sono toranta oggi e che dire, questo libro è stato davvero bello.
    Mi piace molto la tua recensione e mi trovo daccordo in più punti. Una storia magica con un protagonista come Arthur è stata davvero una bella sorpresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Anche io faccio come te, se incappo in recensioni di libri in lettura ne sto alla larga per non farmi condizionare XD
      Sono contenta che sia piaciuta anche a te, è proprio una storia magica e ogni tanto una lettura così ci vuole! :)

      Elimina
  9. Lo possiedo ma sono in un periodo in cui ho bisogno di letture originali,quindi per ora passo ripromettendomi di inserirlo in tbr al momento opportuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è un libro che vale la pena di leggere prima o poi! :)

      Elimina