mercoledì 19 ottobre 2016

FINCHE' SARO' TUA FIGLIA - Elizabeth Little

Titolo: Finchè sarò tua figlia
Autore: Elizabeth Little
Editore: Garzanti
Pagine: 432
Prezzo: € 16,40 cartaceo – € 9,99 ebook
Trama: Il cielo è immenso sopra di lei ed è così blu da fare male. Janie stringe gli occhi per non rimanere accecata. Non è più abituata a tutta quella luce. Janie ha ventotto anni, ma gli ultimi dieci li ha trascorsi in prigione, in cella di isolamento. Proprio lei, ragazza bella e ricca di Beverly Hills, viziata reginetta del liceo. Accusata di aver ucciso sua madre Marion, una donna esigente con cui non aveva un bel rapporto. Perché Janie era un'adolescente ribelle e contestatrice e sua madre non faceva nulla per nascondere la delusione di non avere la figlia perfetta. Tutte le prove erano contro di lei. Dopo l'ennesima notte di baldoria, era stata trovata priva di sensi accanto al cadavere della madre. Le mani sporche di sangue e le sue impronte dappertutto. Incapace di raccontare cosa fosse successo. Ma Janie ha sempre creduto di essere innocente. Ricorda poco della notte dell'omicidio, lo shock le ha confuso la mente, ma sa di aver sentito sua madre avere un alterco con uno sconosciuto e rammenta un nome, Adeline. E adesso che il suo avvocato è riuscito a farla uscire di prigione, Janie non ha dubbi. Deve dimostrare, soprattutto a sé stessa, di non essere colpevole. Deve diventare la figlia che Marion ha sempre sognato. Adeline è una città dell'Illinois. E lì che Janie deve andare se vuole capire la verità. Una città piccola e sperduta in mezzo alla campagna. Una comunità chiusa che guarda con sospetto e ostilità la nuova arrivata. E che nasconde tutte le risposte che Janie cerca...

Mi trovo molto in difficoltà a scrivere questa recensione. Perché il libro mi è piaciuto, ma non ha convinta al 100%, solo che è stato veramente piacevole leggerlo. Sono rimasta attaccata al kindle per 3 giorni in ogni momento che avevo disponibile, mi ha coinvolto questa storia, ero curiosa di sapere la verità insieme a Jane. Ma il finale non mi è andato giù, mi ha fatto storcere il naso e per “colpa sua” il libro non ha un voto più alto.
Ho subito trovata simpatica questa Jane Jenkins, dalla sinossi sembrerebbe la classica ragazza viziata ed antipatica che di solito non sopporto, invece a me è stata subito simpatica, è scontrosa, diffidente, ha un carattere difficile, spesso ironica, determinata, intelligente, non parla molto con gli altri ma nel raccontare la sua storia a noi lettori non si spreca di certo. E io l’ho amata dal primo momento! E’ stata una sorpresa finalmente avere una protagonista “cattiva” che era già così prima di entrare in carcere, figuriamoci poi dopo esserne uscita “non colpevole”, ma pronta a far di tutto per trovare chi ha ucciso sua madre.

“Ignorai quella vocina che mi diceva che l’unico modo per conoscere con certezza la verità era uccidere di nuovo”.

Mi sono quindi imbarcata col lei in questa sua impresa di conoscenza della verità, sono partita con Jane (ovviamente sotto falso nome, aspetto ed identità) verso Adaline, una sperduta città dell’Illinois fondata tanto tempo dai cercatori d’oro, alla ricerca dell’assassino di sua madre, e inconsciamente alla ricerca di sua madre, perché con questo viaggio Jane scoprirà un passato che non era quello che si aspettava da Marion. Eppure la verità è tutta lì, nel passato di quella città così desolata e triste diametralmente opposta allo stile di vita che Jane aveva con sua madre, una città a Jane totalmente sconosciuta, perché sua madre ha sempre cercato di scappare da lì.

“Quello che non capivano è che non importa chi tu sia o da dove tu venga. Nessuno si lascia nulla alle spalle. La speranza più grande che puoi nutrire è di scappare finendo posto meno peggiore”.

Il romanzo ha un ritmo abbastanza serrato, anche perché Jane è sì in cerca del colpevole ma è a sua volta braccata da quelli che considerano lei la vera colpevole, il tempo stringe e prima o poi in città scopriranno chi è davvero.
Mi son piaciute molto le ambientazioni del romanzo, mi è piaciuto il viaggio di Jane, ho apprezzato anche le nuove persone che incontra. Mi sono piaciuti i vari colpi di scena che man mano vengono svelati e che non mi aspettavo minimamente (infatti non pensavo a quel colpevole).
Ma arrivata alla fine, quella fine un po’ amarognola ho storto il naso, perché lo so che doveva essere così, ma speravo in qualcos’altro.

Decisamente è un libro che ti prende, che non puoi abbandonare, una storia un po’ diversa dal solito giallo/thriller (tant'è che non saprei definirla in un genere preciso), con una protagonista che non puoi non amare.

12 commenti:

  1. Oooh, ti è piaciuto! A me, guarda caso, non è piaciuto, tanto che l'ho iniziato e abbandonato perché proprio non faceva per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma nooo!! Su certi libri proprio non ci capiamo eh!! XD

      Elimina
  2. Ciao! La trama mi intriga parecchio, peccato che il finale non ti abbia convinto..e quindi ora sono indecisa se leggerlo o meno :)
    A me è capitato molte volte di appassionarmi a un libro, a non riuscire a staccarmi dalla sua lettura e poi di rimanerci male per il finale orrido!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo pure perché è davvero una bella lettura! Poi non è proprio orrido come finale, solo non ero d'accordo su cosa succede! XD

      Elimina
  3. Ciao Autumn!! :)
    Ho appena scoperto il tuo blog e mi sono dovuta fermare per forza non appena ho visto il tuo genere di letture, perchè mi piacciono moltissimo!
    Questo libro l'ho comprato ma mai letto! è ancora là che aspetta, ma leggere la tua recensione (tra l'altro molto bella), promette di aver speso bene i miei soldi!
    Ho iniziato a seguirti con molto piacere! :)
    Se ti va passa a trovarmi! ;)
    http://stoffedinchiostro.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie! Mi fa molto piacere sapere che ti piace la mia recensione!
      Passo sicuramente a trovarti, se ti piacciono i miei gusti sicuramente avremo molto di cui parlare :)

      Elimina
  4. Ma sai che mi hai incuriosita, e tanto?
    Di solito non amo i romanzi Garzanti, ma già mia madre mi aveva consigliato questo e ora trovo la tua splendida recensione e, che dire... Insomma, sono curiosa:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo quasi tutti i Garzanti, a partire dalle copertine! Ti farò ricredere XD
      Non ti resta che iniziare da questo!! :)

      Elimina
  5. mi è piaciuto pure il finale, non l'avrei voluto diverso! E' in linea sia con la trama che con il personaggio e devo dire che questo libro mi ha piacevolmente sorpresa e per colpa sua oggi ho sonno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io il finale finale lo avrei preferito diverso, ma è comunque un bellissimo libro, lei poi è fantastica!!!!

      Elimina
  6. Ciao Autumn, ho letto questo romanzo l'anno scorso e mi è piaciuto tantissimo! Anche il finale, a dir la verità! Pure io non riuscivo a staccarmi dalle sue pagine e, nonostante l'atipica protagonista, non ho potuto non parteggiare per lei! Buona domenica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Sono felice di sapere che sia piaciuto anche a te :)
      Io sono un po' noiosa coi finali, ma l'ho letto molto volentieri!

      Elimina