sabato 15 ottobre 2016

99 GIORNI - K.A.Tucker

Il libro di cui parlerò oggi mi ha colpito soprattutto per la copertina, quante volte capita di comprare quasi esclusivamente basandosi su quella??

Titolo: 99 giorni
Autore: K.A.Tucker
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 384
Prezzo: € 9,90 cartaceo – € 4,99 ebook
Trama: Abbandonata nella campagna dell’Oregon, dove la credono morta, una giovane donna sfida ogni previsione e sopravvive, ma quando si sveglia non ha alcuna idea di chi sia, o di cosa le sia successo. La donna si dà il nome di Acqua, per un piccolo tatuaggio che scopre sul suo corpo, il solo indizio di un passato che non ricorda. Accolta da Ginny Fitzgerald, una signora irascibile ma gentile che vive in una fattoria, Acqua comincia lentamente a ricostruire la propria vita. Ma mentre cerca di rimetterne insieme i frammenti, altre domande si fanno strada nella sua mente: chi è il vicino di casa che in silenzio lavora sotto il cofano della sua Barracuda? Perché Ginny non gli fa mettere piede nella sua proprietà? E perché Acqua sente di conoscerlo? Jesse Welles non sa quanto tempo ci vorrà prima che la memoria di Acqua riaffiori. Per il suo bene, Jesse spera che non accada mai. Per questo cerca di tenersi alla larga da lei. Perché avvicinarsi troppo potrebbe far riemergere cose che è meglio lasciare sepolte. Ma si sa, l’acqua trova sempre una strada per tornare in superficie…

Riflessioni: Una giovane donna si risveglia in ospedale da sola, senza ricordi, è stata selvaggiamente picchiata e ferita, ha rischiato la morte per un soffio, è piena di cicatrici e lividi, non sa chi sia stato a farle questo, e quel che è peggio è che non sa neppure chi lei sia, non sa nemmeno in che luogo si trovi, e non sa se sia giusto trovarsi lì. Può esserci un risveglio peggiore?
“Non penso che chiunque ti abbia fatto tutto questo avesse intenzione che restassi viva”.

Per fortuna Jane Doe (questo è il nome con cui la chiamano all’ospedale) trova accanto a lei persone buone che cercheranno di aiutarla, come Meredith il suo chirurgo, con sua figlia Amber che le staranno sempre accanto. Perfino lo sceriffo Gabe (marito di Meredith) sembra esserci per lei. E quando per è ora di lasciare l’ospedale la vicina di casa dei Welles, Ginny, decide di ospitarla nel suo ranch, perché nonostante sia apparentemente una donna burbera, solitaria e molto stramba che tutti in paese credono pazza, l’anziana signora ha un cuore e se si comporta come se non lo avesse c’è un buon motivo, un motivo che la accomuna in qualche modo a questa ragazza. E finalmente Jane riuscirà a ricominciare a vivere, deciderà chi vuole essere, e si chiamerà Acqua:
“Anche io voglio essere come l’acqua. Voglio essere volitiva, andare dove sono destinata ad andare.”

Ma il figlio dello sceriffo, Jesse, quel ragazzo che Acqua vede dalla sua finestra, così distaccato ma gentile con lei, considerato la “pecora nera” dell’intera città, con quel suo sguardo penetrante costantemente fissato su di lei, lui è così familiare, quando è vicina a lui sembra che tutto vada nel verso giusto, che sia normale. Lui le ricorda qualcuno.....possibile che lo abbia già conosciuto nel suo passato?
La Tucker alternando presente (raccontato da Acqua) e passato (dal punto di vista di Jesse) ci aiuterà a scoprire chi è e cosa sia capitato a questa povera ragazza; conosceremo così un amore tanto grande e forte da trascendere ogni cosa, un amore che è spesso straziante, ma che ha un profumo di legna e foglie bruciate, profuma di casa:
“E poi però, forse non ha mai contato sul serio quello che ho fatto o quello che ho scelto. Forse la verità è che eravamo destinati a trovarci. Una verità semplice che avrebbe continuato a cercare la sua strada per raggiungerci nonostante le difficoltà, indipendentemente da quale via avrei cercato di evitare”.

Non conoscevo questa autrice, ma questo libro mi ha decisamente convinta. È vero, certe volte la storia non è proprio originale, ci sono alcune cose un po’ scontante che mi aspettavo succedessero, ma nonostante tutto la storia mi è piaciuta molto. Ho provato paura, rabbia, dolore e amore con Acqua, e questo grazie allo stile dell'autrice. Mi è piaciuto il fatto che per Jesse e Acqua fosse destino stare insieme, perché Acqua non ricorda il suo passato, un passato doloroso che forse è meglio non ricordare mai, ma sicuramente Jesse faceva parte di questo passato come adesso fa parte del suo presente.
Ed è un amore che funziona sempre. 


20 commenti:

  1. Ciao! Anche io molte volte compro un libro perché attratta semplicemente dalla copertina e forse nel caso di questo avrei fatto la stessa cosa. Inoltre la trama è intrigante, sicuramente un bel thriller, che segno perché ho assolutamente intenzione di leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è proprio piaciuto! Penso che seguirò questa autrice! :)

      Elimina
  2. La Tucker mi ha fregata una volta e non mi frega più! La trovo un'autrice incostante. È stata capace di farmi sognare con un libro e in quello successivo farmela detestare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sa che tu sei un po' noiosa :P :P

      Elimina
  3. Il libro non è il mio genere, però ho sentito pareri altamente discordarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho sentito pareri discordanti sia sull'autrice che sul libro ma a me è piaciuto! Ultimamente sto cercando di leggere ogni genere di libro! XD

      Elimina
  4. Io mi faccio "fregare" quasi sempre dalle copertine! ;) Ho letto un solo libro di questa autrice e non mi era dispiaciuto, quindi ho intenzione di leggere altro, anche se con la dovuta calma, e questo sembra particolarmente promettente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio proprio! Se poi lo leggi fammi sapere! ;)

      Elimina
  5. difatti questa copertina ispira molto, forse più del libro (a mio parere, chiaramente!)
    Comunque sono arrivata al tuo blog per caso, ci ho fatto un giro veloce e mi piace molto... Mi sono aggiunta ai tuo lettori fissi!
    Un bacio, Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luisa, grazie!
      Sei la benvenuta nel mio blog, mi fa molto piacere che lo apprezzi! È nato da poco ma sto cercando di farlo crescere pian piano..
      A presto!! :)

      Elimina
  6. ecco io per la cover avrei lasciato perdere, ma ho letto altro di questa autrice e avevo a suo tempo preso l'ebook, che però è ancora lì che mi aspetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo puoi leggere per questa tappa! Ha la copertina blu!!! :D

      Elimina
  7. Anche io ho sentito pareri discordanti ma vorrei proprio leggerlo per farmi un'idea personale! Quando lo leggo anche io magari torno qui per una bella chiacchierata letteraria insieme <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando vuoi, per questo o per altro io sono sempre disponibile per chiacchiere librose XD
      Volendo mi trovi anche su facebook, li vedo prima i messaggi :)

      Elimina
  8. Questo libro non l'ho ancora letto ma mi piace tantissimo quest'autrice. Devo quanto prima recuperare, sempre se riesco a smaltire un pò di letture...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che le letture da smaltire siano un grosso problema comune! XD

      Elimina
  9. Ho sentito parlar sempre bene di questo romanzo: la trama e la tua recensione mi hanno incuriosita, lo terrò in considerazione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo leggi fammi sapere cosa ne pensi poi ;)

      Elimina
  10. E' tempo di prenderlo in mano! di riesumarlo dagli scaffali polverosi del mio kindle e di leggerlo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di sapere cosa ne pensi ;)

      Elimina